La stagione estiva incomincerà con ricche iniziative musicali presenti nel territorio di Siracusa , città ad alta vocazione turistica, ma soprattutto culturale e la musica non può essere una postilla a margine di una città viva da più di 2700 anni.

Così dal 3 al 24 avrà inizio il 2° Guitar Summer Festival che sarà un’occasione per aprire un tavolo di discussione sullo stato dell’arte e sulle prospettive future che questa città può offrire ai giovani nell’ambito musicale. La musica come spazio per i giovani ai giovani come contenitori culturali, generazioni su cui mettere radici di un passato di arte, teatro e filosofia per un futuro di innovazione e ampliamento culturale. Il festival vuole essere una manifestazione giovane e variegata, ma allo stesso tempo rigorosa e d’esperienza, in perfetta continuità con le contraddizioni del chitarrismo. Una manifestazione, dunque, pensata per i giovani e che mette in luce la grande presenza femminile sulle sei corde. Accanto ai professionisti si esibiranno giovani musicisti di talento che si sono distinti in diversi concorsi e che, per la prima volta, si affacciano al mondo del concertismo. Ragazzi a cui viene data la possibilità di crescere davanti ad un pubblico vero, serio e interessato, spesso anche critico, ma in grado di far uscire quel chitarrista che guida sogni e speranze. La diversificazione dell’offerta musicale nasce dall’esigenza di presentare la chitarra sotto varie forme della sua natura di strumento da “Camera”, ecco quindi l’accostamento con il flauto, il violoncello, la voce e naturalmente un’altra chitarra, ma tenendo sempre in considerazione la sua storicità. La Chitarra Classica non è un mondo per “vecchi”, ma un terreno da coltivare con semi sempre giovani  , un rifugio per il cuore dall’appiattimento culturale.