Giovedì 9 giugno nel giardino del plesso “Regina Margherita” di Via Luigi Spagna a Siracusa si è tenuto uno  spettacolo volto alla riscoperta delle tradizioni popolari del territorio siracusano: con canti, tarantelle ed interventi in dialetto i piccoli attori si sono messi alla prova facendo rivivere( per il tempo dello spettacolo) la lingua siciliana.Nostalgici soprattutto i nonni che si sono prestati, anche in corso d’anno a raccontare ed a raccontarsi.Un percorso di conoscenza che, nel corso dell’anno, ha visto coinvolti e partecipi anche i genitori che hanno collaborato e realizzato i costumi.Per la realizzazione del progetto sono stati utilizzati tutti gli spazi della scuola: l’aula e gli spazi comuni. Sono stati proposti in corso d’anno i laboratori del gusto, alla riscoperta dei dolci legati alla tradizione ed alle festività; Visite guidate a Mostre sulle tradizioni del territorio in Soprintendenza dei Beni Culturali in Piazza Duomo; Spettacolo dell’Opera dei Pupi e visita al Museo dei Pupi ; visita guidata all’Az. Agricola “Case Damma”.

L’ idea è nata dalla scelta del PTOF d’Istituto e dal volere dare la possibilità di conoscere elementi della storia e delle tradizioni del territorio siracusano per rafforzare l’identità individuale e del gruppo.Gli alunni sono stati, nei fatti, i veri protagonisti del progetto che hanno potuto sperimentarsi anche nell’apprendere alcuni termini dialettali relativi anche ai manufatti alimentari tipici e tradizionali di alcune ricorrenze.Gli stessi alunni, con la regia educativa dei Docenti di riferimento (Silvia Gallo, Corinna Uccello, Maria Livia Colosi, Cristina Belluzzo, Angelica Romano, Emanuela Lo Ricco, Pina Coppola, Chiara Castorina, Maria Morale e Maria Grazia Perricone hanno realizzato la scenografia: un paesaggio di campagna dove gli agrumi, oleandri, ulivi e i fichidindia la fanno da padroni.

Il Dirigente Scolastico Annalisa Stancanelli, visibilmente compiaciuta per l’artistica scenografia ed i simpatici costumi siciliani; oltre che per il grado di coinvolgimento di tutti i partecipanti allo spettacolo, alunni, genitori, nonni e docenti, ha dato il benvenuto ad i graditi ospiti: il Consigliere Nazionale UNICEF Carmela Pace; il Presidente del Centro di Tradizioni Popolari “Turiddu Bella”  Maria Bella; il Parroco del Sacro Cuore Don Gaetano Silluzio che hanno rivolto un saluto al numeroso pubblico di genitori e nonni.

Tutti gli alunni del plesso sono stati in scena: i più grandi hanno cantato: La me Zita, U sciccareddu e Sicilia e danzato la tarantella siciliana; accompagnati dai cori e dai tamburelli dei compagni di secondo anno, mentre i più piccoli hanno cantato alcuni ritornelli più facili.Infine, la Cerimonia della consegna dei Diplomi di Scuola dell’Infanzia agli alunni di ultimo anno ha concluso la Manifestazione fra applausi e momenti di commozione.