Si è conclusa, con un grande riscontro di pubblico, nella serata di ieri la III^ edizione del Premio Tonino Accolla. La Voice Art Dubbing di Roma, per il secondo anno consecutivo fa l’enplein, aggiudicandosi tutti i premi, ma soprattutto l’allievo Antonino Saccone, di origine siciliana, si aggiudica l’ambito Premio. Per l’occasione, il salotto buono della città, Piazza Minerva, oltre ad essere trasformato in una sala di doppiaggio a cielo aperto, con il progetto di Arca, Red Tomato e Sulla Luna, sulla promozione del territorio e valorizzazione del patrimonio artistico della città, ha visto rivivere la storia del Duomo, attraverso la realizzazione con la tecnica del video mapping, un viaggio a ritroso della storia del sito, partendo dalla contemporaneità sino a giungere, attraverso un processo di stratificazione, a quello che era il Tempio di Athena. Serata ricca di contenuti artisti e culturali, che hanno visto l’alternanza di momenti di spettacolo e cultura, allo svolgimento del Contest di Doppiaggio ed al riconoscimento dei premi alla carriera al direttore di Fono Roma, Franco Mirra, al direttore di doppiaggio e doppiatore Massimo Lodolo ed al doppiatore Davide Perino. Una piazza gremita all’invero simile, con un pubblico attento che in rispettoso silenzio ha assistito alla gara ed al susseguirsi dell’esecuzioni di doppiaggio dal vivo. Le prove hanno visto l’esecuzione di anelli di doppiaggio tratti dal film Andron – The Black Labirinth (prodotto dalla Ambi Pictures), ma anche da alcuni dei film a suo tempo doppiati da Tonino Accolla, da Harry ti presento Sally ad Una settimana da Dio. Il pubblico, costituito in buona parte da turisti, è rimasto colpito dalla visione della ricostruzione del Tempio di Athena, ma anche dal racconto del mito di Aretusa, che accompagnato dalle musiche del Lago dei Cigni, ha visto la storia rappresentata con un video animato di Sulla Luna, narrato dalla splendida voce dell’attrice Galatea Ranzi, reduce dalla grande interpretazione di Alcesti, nell’ultima edizione delle rappresentazioni classiche. Grande emozione, altresì, nell’assistere ad una rappresentazione del Seppellimento di Santa Lucia del Caravaggio, che prendeva vita sulle mura del Duomo. L’evento, organizzato da A.R.C.A., dalla sua ideatrice Stefania Altavilla, con la direzione artistica di Giuseppe Mandalari, è stato sostenuto dal Comune di Siracusa, con il patrocinio di Sicilian Film Commission, della Regione Sicilia e del Mibact ed il partenariato di Ambi Pictures e Fono Roma. “Per il terzo anno consecutivo, diamo risalto e sostegno ad un progetto originale e ambizioso che continua a crescere” – dichiara il vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo Francesco Italia. “Il successo di pubblico e critica dimostra la qualità della proposta per cui sarà presto necessario iniziare a lavorare per l’appuntamento del prossimo anno”.