Lo scorso sabato sera, nell’aula consiliare del Comune di Floridia, si è tenuto un concerto organizzato dall’accademia musicale Xiridia. Si sono esibiti i 10 clarinettisti: due allievi dell’Accademia e gli otto maestri che hanno preso parte alla masterclass di 3 giorni che il maestro Luca Sartori, primo clarinetto del teatro San Carlo di Napoli, ha tenuto a Floridia e Solarino. Prima dell’inizio dello spettacolo, l’assessore alla cultura Mario Bonanno, ha voluto commemorare con un minuto di silenzio il panettiere floridiano ucciso nella notte di venerdì. Quindi, accompagnati al piano da Francesco Scrofani Cancellieri, hanno suonato in sequenza: Laura Carpinteri con Valerio Spiniello, Alessio Fronte, Maurizio Mignosa, Marco Basile, Alessandro Valvo, Maria Elisa Vita, Serafina Di Mora, Guido Indomenico da solo e con Luca Sartori. Il concerto si è concluso con l’ensamble di clarinetti, a cui si è aggiunto Luigi Cuva, per l’esecuzione di “Tico Tico” di Zequinha Abreu. Le musiche, quelle di Mozart Weber, Verdi, Schumann, Mendelssohn e Brahms.

Il corso di perfezionamento di clarinetto ha visto la partecipazione di musicisti dei vari comuni della provincia di Siracusa e da Porto Empedocle e Favara. “Per un musicista è un orgoglio suonare al San Carlo di Napoli – dice il maestro Luca Sartori – perché è uno dei teatri più famosi e prestigiosi al mondo, da dove sono passati tutti i nomi più importanti della musica. E’ stato fondato nel 1737, è quindi il più antico teatro del suo genere, punto di riferimento per tutto il mondo della lirica e dell’opera”. E’ già il secondo anno che Sartori torna a Floridia per tenere una masterclass di clarinetto, come fa in molte parti d’Italia, perché secondo lui l’attività di insegnamento è un arricchimento anche per chi la fa. “E’ un percorso di miglioramento – precisa – chi frequenta il corso impara da me e io imparo sempre qualcosa di diverso, perché sono tante le situazioni che si possono presentare e qualcuna risulta nuova anche per me. La musica è condivisione, e un corso di perfezionamento è uno scambio tra musicisti”.

Tre giorni di full immersion, studio, ma anche divertimento, precisa il maestro, perché alla fine sono tra amici. Infatti ci tiene a ringraziare gli organizzatori del corso di perfezionamento, Gaetano Raddino, Guido Indomenico, Marco Basile e Salvatore Tralongo, tutti maestri dell’accademia musicale Xiridia. “L’accademia esiste da cinque anni – precisa Gaetano Raddino che ne è il presidente – e dallo stesso periodo di tempo organizziamo masterclass per tutti gli strumenti”. Dall’altra parte, chi in questi giorni, pur essendo già musicista diplomato, il corso lo ha seguito da allievo, racconta di un’esperienza di crescita professionale che si rinnova da qualche anno e che è diventata irrinunciabile. “Ho conosciuto il maestro Luca Sartori alcuni anni fa – afferma Marco Basile – ho seguito i suoi corsi di perfezionamento e ho apprezzato, oltre al professionista, anche la persona e la sua disponibilità. E’ sempre disposto a trasmettere la sua arte, ed è anche grazie ai suoi insegnamenti se sono stato scritturato al teatro San Carlo di Napoli in occasione della messa in scena dell’Aida”. Per tre giorni, così, Floridia è stata teatro di grande musica, che se pur eseguita nel privato di aule di studio, ha un significato che va oltre l’ambito ristretto del corso di perfezionamento.