Ad undici anni dalla scomparsa, il Van Gogh di Floridia ricorda l’artista floridiano Nuccio Vasile con una estemporanea di pittura a lui dedicata che si svolgerà domenica 16 ottobre, a partire dalle 9, nel cortile del locale e lungo la via Maesano. La premiazione degli artisti avverrà alle 21.

Alla Extempore Van Gogh 2° memorial Nuccio Vasile hanno aderito pittori e scultori che hanno all’attivo mostre personali e che hanno partecipato a numerose collettive, oltre ad appassionati d’arte. La giuria è composta da Lucia Chimirri, laureata all’Accademia di Belle Arti, l’artista Paolo Greco e il semiologo Salvo Sequenzia. L’evento, promosso e organizzato da Concetta Bazzano e Martino Failla, vuole rendere omaggio alla memoria di un artista molto apprezzato e di grande sensibilità, venuto prematuramente a mancare.

Nuccio Vasile, insieme ad altri noti artisti, aveva operato al Van Gogh realizzando alcune riproduzioni d’autore di celebri dipinti. Vasile, dopo la formazione giovanile all’istituto d’arte di Siracusa, perfeziona i suoi studi a Milano, frequentando i corsi di scultura di Luciano Minguzzi e quelli di nudo di Dante Spelta. Esponente della Transavanguardia, negli anni Settanta è fondatore del Gruppo Studio 7 a Brescia, e, successivamente, alla fine degli anni Ottanta, del laboratorio d’arte contemporanea Gruppo F, insieme allo scultore floridiano Lino Tinè, ai pittori Nino e Tano Brancato, Vittorio Adorno, Nino Burgio e al semiologo Salvo Sequenzia.

L’estemporanea sposa anche un impegno civico di promozione della sensibilità e dei talenti artistici nella comunità locale.