Con l’attenta curatela di Beatrice Monroy, pubblichiamo i testi di sei allievi della Scuola dei Mestieri dello Spettacolo del teatro Biondo di Palermo diretta da Emma Dante – che introduce questa antologia con un suo incisivo contributo –, un percorso di formazione teatrale le cui promesse sono già state ampiamente mantenute e le cui aspettative sono sempre più ambiziose.

  1. Aspettando Antigone di Claudio Zappalà
  2. Io sono il vento di Sara Calvario
  3. Me soru Maria di Nunzia Lo Presti
  4. A cuore chiuso di Simona Sciarabba
  5. Passione feto di Marta Franceschelli
  6. Fortunato si chiama di Mariagiulia Colace

Da Antigone ai barconi stracolmi di migranti non c’è così tanta distanza: l’arte avvicina, il racconto condensa e il tempo e lo spazio si accorciano. Ecco la forza e la spregiudicatezza delle nuove penne che non arrossiscono di fronte a temi irrisolti della cultura contemporanea: l’aborto, il potere, l’omertà, la fede, la migrazione.

Aspettando Antigone e altri racconti inaugura la collana Ingranaggi, dedicata alla macchina teatrale e al suo funzionamento. Ingranaggi indaga come l’emozione sprigionata dalla scena riesca a toccare le corde più profonde della sensibilità dell’uomo. Di come il corpo, primo strumento del teatro, si trasformi e diventi parte di una macchina più grande.

In questa collana trovano posto testi teatrali, saggi e approfondimenti; tutto ciò che sia in grado di svelare anche solo uno dei segreti che si celano fra le rondelle, le travi di ferro e le tavole di legno di un mondo che da secoli porta in scena la complessità dell’animo umano.

L’appuntamento è per sabato alle 18,30 alla Casa del libro Rosario Mascali, in via Maestranza 20, a Siracusa, con la presentazione del libro edito da Glifo Edizioni, a cura di Beatrice Monroy. Introduce e modera Giuseppina Norcia, intervengono gli autori Sara Calvario, Marta Franceschelli, Nunzia Lo Presti, Claudio Zappalà
Testi introduttivi di Emma Dante e Beatrice Monroy.