Gianluca Garelli, docente di Estetica dell’università di Firenze, ha coinvolto il numeroso pubblico intervenuto per la sua Lectio Magistralis Sulla Bellezza, sabato 26 novembre nella sala Borsellino di palazzo Vermexio.

L’evento è stato organizzato dall’associazione di filosofia, cultura e volontariato Nuova Acropoli Siracusa. La relazione di Garelli è stata preceduta dai saluti dell’assessore Francesco Italia del comune di Siracusa e da brevi interventi di Roberto Fai ed Elio Cappuccio del Collegio Siciliano di Filosofia, che hanno collaborato alla realizzazione dell’attività.

Lucia Sinnona, dopo aver spiegato la finalità dell’iniziativa, inserita nell’ambito delle celebrazioni della Giornata Mondiale della Filosofia, ha introdotto Gianluca Garelli, il quale ha esordito simpaticamente dicendosi imbarazzato a parlare di bellezza proprio a Siracusa, che ha trovato incantevole essendo la sua prima volta nella città aretusea; si è poi cimentato in un interessante percorso storico attraverso le varie forme che la dialettica del bello ha assunto nel corso del pensiero occidentale, spiegando con chiarezza il legame tra bellezza e libertà.

Garelli è autore del saggio La questione della bellezza di Einaudi, pubblicato nel 2016.

Il Festival della Filosofia di Nuova Acropoli è giunto alla sua decima edizione e non è ancora terminato; nella sede di viale Tunisi 16 vi saranno martedì 29 novembre alle 19  la presentazione del corso di filosofia attiva e venerdì 2 dicembre alle 18.30 l’ultimo incontro culturale sulla bellezza dal titolo Ispirarsi alla bellezza: scenari artificiali e naturali. L’ingresso è libero.