A breve oltre 7 milioni di piccole imprese e 29 milioni di famiglie che ancora sono servite dall’operatore “tradizionale” dovranno necessariamente scegliere un nuovo contratto di energia elettrica. Cesserà infatti il mercato della maggior tutela e tutti dovranno passare nel mercato libero, senza più la garanzie statali.
Una prospettiva golosa per gli operatori del settore, ancora più invitante perché si tratta di consumatori medio-piccoli, mediamente meno esperti che devono prendere decisioni in un contesto di mercato poco trasparente. Sapersi districare in questo complesso scenario è fondamentale ed è in questa prospettiva che si inserisce l’incontro promosso da Confartigianato e Terra Mitica per venerdì 2 dicembre, alle 18.00 nei locali del Caffè Ciclope in piazza Vittorio Emanuele a Pachino.Fine del mercato tutelato e tutela simile, migrazione e scenari energetici è il titolo del caffè lettarario che vedrà la partecipazione di Massimiliano La Porta, referente Cenpi (Confartigianato Energia per le Imprese) per Siracusa, che parlerà della fine del mercato tutelato e tutela simile, e di Giovanni D’Imporzano che porterà i saluti dell’associazione culturale Terra Mitica, che ha organizzato l’incontro. Relatore principale del caffè letterario sarà il giovane Corrado Di Stefano, fresco di laurea con il massimo dei voti in scienze politiche e giuridiche, che affronterà il rapporto tra Unione Europea ed Energia. A moderare l’incontro, voluto anche dall’associazione Studi Storici A. Di Rudinì, sarà Sebastiano Lupo.