Il 14 dicembre alle 21,30 al Namasté bistrò, a Siracusa in corso Umberto 62, andrà in scena il Merry Slam – Siracusa, una gara poetica chiamata poetry slam organizzata dal collettivo poetico Poetaretusei432.

La gara è inserita nel calendario del campionato nazionale Slam Italia, rete italiana di poetry slam coordinata dal poeta Bruno Rullo. Il vincitore si qualificherà alla finale nazionale di giugno 2017 della suddetta rete e verrà premiato con un biglietto aereo a/r offerto dalla direzione del Namasté bistrò.

La gara sarà condotta dal poeta siracusano Salvatore Randazzo, fondatore del collettivo e finalista nazionale Slam Italia 2014, coadiuvato dalla poetessa campana Elisabetta Tagliamonte, anch’essa finalista nel 2015.

Ingresso gratuito e diretta streaming sulla pagina Facebook Poetaretusei432.

LE REGOLE:

  1. I poeti si confrontano in una competizione “a colpi di versi”
  2. i testi devono essere di proprietà dell’autore, possono trattare qualsiasi tematica e possono essere utilizzati soltanto una volta durante la gara
  3. non è consentito l’accompagnamento musicale né l’uso oggetti di scena
  4. gli accoppiamenti vengono decretati da un sorteggio preliminare
  5. la gara procede per sfide dirette: chi vince supera il turno
  6. i partecipanti hanno 3 minuti a disposizione per ogni esibizione al termine della quale vengono votati da una giuria popolare, composta dal pubblico presente, che esprime la propria preferenza per alzata di mano
  7. il vincitore si aggiudica la gara, la qualificazione e il biglietto aereo a/r per la finale di giugno 2017 del campionato nazionale

CENNI STORICI SUL POETRY SLAM

Nel gergo americano, la parola “slam” indica una “sberla” ed è associata a un genere di poesia orale e performativa che ha la capacità di catturare l’attenzione dello spettatore, il quale assiste attivamente alla gara, votando per alzata di mano.

Il poetry slam nasce a Chicago nel 1984 grazie al poeta-operaio Mark Smith, che organizza una serie di eventi presso un jazz club della città. Ben presto il format si sviluppa in altre città americane e sbarca in Europa.

Tuttavia, Salvatore Randazzo individua negli Idilli del poeta aretuseo Teocrito (300 circa a.C.) una delle prime testimonianze documentate relative alla competizione canora tra poeti le cui modalità risultano sovrapponibili a quelle del poetry slam odierno.

In Italia attualmente esistono due campionati nazionali promossi dalle reti Slam Italia e L.I.P.S.