Nell’attesa dell’imminente apertura del Teatro Comunale di Siracusa, Arca porta un assaggio della lirica siracusana in territorio americano, a Sigonella. In un contesto esclusivo, che ha visto la presenza tra il pubblico dei massimi esponenti militari della base, è stata presentato un viaggio attraverso alcune delle più importanti e conosciute arie d’opera, da Verdi a Puccini e Mascagni, per concludere con l’esecuzione di alcuni brani estratti dal musical di Bernstein, West Side Story, e Gershwin, cui è seguita l’esecuzione lirica di canti natalizi della tradizione americana.

Il pomeriggio all’opera è stato preceduto da un rinfresco, quindi il numeroso pubblico, da grandi occasioni, ha preso posto; per tanti di loro è stata la prima volta, mai in vita loro avevano ascoltato dal vivo una esecuzione lirica.

Dopo i ringraziamenti di rito del direttore artistico di Arca, Giuseppe Mandalari, la serata ha avuto inizio con il Preludio della Traviata di Giuseppe Verdi, una delle poche esecuzioni strumentali del concerto con cui il M° Francesco Drago, al pianoforte, ha presentato il proprio ensemble, che ha visto alla viola Matteo Blundo, alla violino Christian Bianca e al violoncello Stefania Cannata. Con il Brindisi della Traviata hanno conquistato il palcoscenico la soprano Lara Leonardi e il tenore Salvo Guastella; non poteva mancare il duetto di  Parigi o Cara, per poi proseguire con il Trovatore. Puccini l’ha fatta da padrone, con le splendide esecuzioni di Oh babbino mio caro dell’Opera Gianni Schicchi e di Non sono in vena della Boheme; sicuramente le aree più applaudite sono state quelle della Tosca, in cui la soprano Leonardi prima ed il tenore Guastella hanno superato se stessi, nelle esecuzioni di Vissi d’Arte e E Lucevan le stelle, facendo apprezzare le tecniche e l’estensione della voce lirica. Con la Madame Butterfly si è conclusa la presentazione dell’Opera lirica italiana.

Il seguito della serata ha visto l’interpretazione di alcuni brani tratti dalle Opere americane di Bernstein e Gershwin; apprezzatissima West Side Story, mentre un lungo applauso è stato riservato ai musicisti nell’impegnativa e precisa esecuzione dell’Opera Palladio di Jenkins. L’interpretazione lirica dei tradizionali canti natalizi americani, ha completato una riuscitissima serata organizzata con il supporto della MWR Sigonella.
Il debutto siracusano in territorio americano è stato calorosamente apprezzato, confermando la presenza di eccellenze nostrane, spesso offuscate da nomi illustri ai quali nulla hanno da invidiare.