È questo il tempo di sostare dopo avere camminato…è questo il tempo di trovare dopo avere cercato….è questo il tempo della meraviglia dopo avere creduto… Sperato… Atteso!”
E’ il messaggio di don Salvatore Spadaro, parroco di Città Giardino.

È questo il tempo che viviamo, in questo incontro annuale della nostra comunità con la sacra rappresentazione della Natività di nostro Signore – prosegue -: l’augurio è che ciascun nostro volto incroci lo sguardo del mistero che squarcia le tenebre mondane con il graffio eterno dell’amore, perché si faccia memoria di essere stati concepiti dall’amore, con amore e per amore”.

Così don Salvatore Spataro, invita alla rappresentazione vivente della Natività, che sarà allestita nella parrocchia di San Bartolomeo Apostolo il 30 dicembre e il 6 gennaio a partire dalle 18,30. Prima la celebrazione eucaristica, poi il presepe vivente diretto da Gaetano Monterosso, con musiche gentilmente concesse da Carlo Muratori e scenografie a cura di Carmelo Notorio. “Venite fratelli ed esultiamo… Perché Gesù nasce ancora, nell’umile grotta di Betlemme, per firmare con amore la storia dell’umanità – conclude -. Ringrazio i collaboratori che anche quest’anno non si sono risparmiati perché tutti possano accedere a quella grotta d’amore dove Dio non chiede pegno, ma si offre come dono, proprio per chi ne ha più bisogno“.