E’ disponibile nelle librerie La Valle dell’Amore, il nuovo e suggestivo romanzo dell’architetto campano Carlo Truppi, attualmente preside della facoltà di Architettura di Catania con sede a Siracusa.
Il romanzo, edito dalla Scuola di Pitagora, rappresenta il primo nato di una nuova collana della stessa casa editrice già battezzata L’anima dei luoghi, rifacendosi a una lunga serie di lavori dell’autore e tratta della storia di un giovane che, trasferitosi dal Portogallo a Roma per consolidare la sua formazione creativa, s’imbatte in una ragazza originaria della Valle Caudina.
Sarà proprio questo territorio, quindi, a ispirare il giovane nella composizione di nuove canzoni mentre osserva castelli, monasteri e sentieri A casa i due si siedono sul terrazzo, con un’atmosfera particolare: il cielo è coperto, filtrano fiocchi di luce dalle nuvole, mentre loro si tengono uniti sotto un arcobaleno, col terrazzo al centro della Valle. Un’immagine in cui l’amore sembra che colleghi la terra e il cielo.
Una storia di arte e amore che punta, in certo qual modo, a promuovere al tempo stesso le bellezze paesaggistiche e naturalmente architettoniche del territorio tra Benevento e Avellino delimitato a sud dalla catena montuosa del Partenio e a nord dal massiccio del Taburno diviso tra le province di Benevento ed Avellino, di cui lo stesso Truppi è originario.
Carlo Truppi, architetto e scrittore, si occupa di connessioni tra l’architettura e altre arti, per la realizzazione della bellezza. Un obiettivo condiviso con James Hillman, con il quale ha scritto L’anima dei luoghi (Rizzoli, Milano, 2004) e con Wim Wenders, con il quale ha pubblicato Vedere i luoghi dell’anima (Mondadori Electa, Milano 2012). Professore ordinario di Progettazione ambientale, è stato preside della facoltà di Architettura di Catania con sede a Siracusa. Oltre a numerosi saggi di carattere scientifico, ha pubblicato: la voce Ambiente per l’Enciclopedia Filosofica (Bompiani, Milano 2005); In difesa del paesaggio – Per una politica della bellezza, Mondadori Electa, Milano 2011.
Come scrittore, dopo tre romanzi: Il treno nella stanza (Guida, Napoli, 2002, riedito dalla SE, Milano, 2013), In concerto (SE, Milano, 2011) e Ruga. Sentieri nell’arte e nella vita (SE, Milano, 2014), con La Valle dell’Amore inaugura la collana L’anima dei luoghi, che accoglierà frutti generati da semi offerti da James Hillman. Nella stessa collana, prossimamente uscirà Anima e corpo dei luoghi.