Un’affascinante conferenza sui più arcani insegnamenti dell’antico Egitto sull’aldilà. Un viaggio che ci farà conoscere da vicino la civiltà che più fra tutte sembra aver indagato “la vita oltre la vita”.

Gli egiziani credevano fermamente nell’eternità e nel prosieguo della vita oltre la morte. Tutto, nel rito funebre egizio, è pensato e motivato e ai giorni nostri queste accortezze sono fonte di fascino e interesse inesauribile.

Grazie al culto dei morti la civiltà egiziana ci ha lasciato in eredità non solo architetture stupefacenti e tesori inestimabili ma anche una visione affascinante della morte intesa come opportunità per prosperare in una vita senza fine. Ancora oggi l’Egitto ci affascina con i suoi misteri e la sua magia, con i sui riti e con gli scritti che ruotano intorno a questo culto.

L’incontro si terrà sabato 28 gennaio 2017 nella sede di Nuova Acropoli di Augusta in viale Italia 262, alle 18.30 e sarà curato da Fausto Lionti, studioso esperto dell’antico Egitto. L’ingresso è gratuito.