La conferenza stampa di presentazione di Da Archimede a Leonardo, incontro fra geni è stato un successo di pubblico, stampa, appassionati e curiosi. Giovedì 9 febbraio, nelle sale del Museo Leonardo da Vinci e Archimede di Siracusa, alla presenza dei componenti del Comitato Scientifico e della responsabile Maria Gabriella Capizzi, si è tenuto un vero e proprio incontro culturale tecnico/scientifico ed è stato presentato ufficialmente il Comitato Scientifico del Museo Leonardo da Vinci e Archimede di Siracusa, a cui hanno preso parte personaggi di altissimo spessore culturale e intellettuale, eccellenze di ambito nazionale e internazionale: Giovanna Lazzi, Prospero Dente, Sara Taglialagamba, Andrea Del Carria e Concetto Scandurra (unico assente, per motivi lavorativi, Elio Cappuccio).

Un Comitato che ha come obiettivo principale quello di promuovere la crescita culturale e professionale del Museo Leonardo da Vinci e Archimede di Siracusa e le attività di ricerca, studio e diffusione di competenze, esperienze e innovazioni.

Ad aprire l’incontro è stata la responsabile Maria Gabriella Capizzi che, individuando e selezionando magistralmente i componenti e dopo aver ringraziato i partecipanti raccontando le vicende che l’hanno portata alla costituzione del Comitato, ha ribadito la funzione fondamentale che lo stesso avrà nel tempo: “Il Comitato Scientifico mi assisterà nella selezione e valutazione delle iniziative da assumere, dei progetti da studiare e proporre, delle collaborazioni da avviare nel perseguimento degli scopi statutari, nonché per acquisire pareri e giudizi qualificati sotto il profilo tecnico e/o scientifico in ordine alle implicazioni di iniziative, progetti e collaborazioni. Sarà senza dubbio un’interfaccia della mia Associazione nei confronti del mondo scientifico ed accademico e avrà il duplice compito di fare proposte e di esprimere pareri su tutte le potenziali iniziative inerenti lo studio e la ricerca. Le personalità che ho contattato per il Comitato Scientifico non hanno bisogno di presentazione. Ancora una volta grazie a ognuno di loro”.

Gli interventi dei componenti del Comitato, graditi dal pubblico e interessanti anche ai non addetti ai lavori, hanno generato entusiasmo e stupore: Prospero Dente, giornalista e documentarista, responsabile dell’ufficio Stampa UST Cisl Siracusa, ha fatto da apripista e moderatore dell’incontro, assumendo un ruolo di coordinatore di tutto il gruppo, presentando con abilità e professionalità i singoli componenti del Comitato, svelando simpatici retroscena e curiosità di ciascuno; a seguire, Giovanna Lazzi, direttore della biblioteca Riccardiana di Firenze, ha ribadito l’importanza che hanno avuto sia la città e le botteghe di Firenze e Leonardo da Vinci da una parte, sia la validità e autorità di Archimede tra il Medioevo e il Rinascimento dall’altra, elementi di crogiolo questi, che devono fungere da esempio per l’umanità e per il Museo il quale deve essere vivo nel presente e non soltanto essere un culto dell’antichità; Sara Taglialagamba, storica dell’Arte e assistente di Carlo Pedretti (collabora inoltre con il Museo Internazionale delle macchine di Leonardo di Firenze) ha discusso delle connessioni scientifiche tra Leonardo da Vinci e Archimede, due geni che, seppur cronologicamente distanti fra loro, restano legati intellettualmente da molteplici fattori e che sono state figure prese ad esempio da altri umanisti e studiosi; Andrea Del Carria, storico dell’Arte e presidente del Caffè Michelangiolo, ha parlato dell’ambizione e della voglia di cultura che il pubblico italiano nutre da sempre come bene primario della nostra nazione, riconosciuta all’estero grazie anche alla grande esperienza della Niccolai Tecnoart di Firenze che porta Archimede nel mondo; parole sagge e di esperienza quelle di Concetto Scandurra, consigliere regionale Unesco, che ha concentrato il suo intervento sull’essenzialità del patrimonio artistico-culturale siciliano e italiano che, non solo deve essere ben radicato nel territorio, ma va anche salvaguardato e curato attraverso la conoscenza e la competenza.

A chiusura della conferenza stampa, è stata presentata anche l’anteprima dello spot televisivo istituzionale che vedrà protagonista l’attore siciliano Leo Gullotta, testimonial ufficiale del Museo Leonardo da Vinci e Archimede di Siracusa, che da subito si è dimostrato entusiasta dei progetti legati alla responsabile Maria Gabriella Capizzi, appoggiando in toto le attività del Museo stesso.

Il lavoro svolto da Gabriele Niccolai della Teknoart, proprietario del Museo Internazionale sulle Macchine di Leonardo a Firenze, fautore dei progetti all’estero con le collezioni sul genio vinciano, ha appena aperto le porte all’Asia. Una collezione interamente dedicata ad Archimede farà molto presto il giro del mondo, riconoscendo alla città aretusea un sigillo internazionale, come quello di patria natia del grande scienziato siracusano. Una collaborazione quella dei Niccolai con il Museo di Siracusa, che tende a consolidare i rapporti sia a livello locale che internazionale. Maria Gabriella Capizzi – imprenditrice catanese che da anni si batte per la rivalsa della cultura siciliana e per la valorizzazione del territorio e che a supporto avrà il manager Giuseppe Brischetti – con tutte le iniziative presentate si dimostra ancora una volta promotrice di bellezza e continua ad essere un valore aggiunto alla città di Siracusa e alla Sicilia tutta.

(Foto di Marcello Bianca).