Oggi alle 16, appuntamento al museo Paolo Orsi di Siracusa per parlare di storia… alla “Indiana Jones”. Ma la rocambolesca maniera, con la quale sono rientrati dall’estero in Sicilia o come sono stati trovati l’acquasantiera lentinese, il vaso centuripino e la Testa di Ade, ha ben ragione di far parlare di avventura.

Tre studiosi, magistrati e Carabinieri, narreranno tutta la storia e la prassi di recupero di questi oggetti simbolo della nostra isola. Tutto ciò perché SiciliAntica vuole coinvolgere l’opinione pubblica per sviluppare la consapevolezza che la difesa del nostro e di tutto il patrimonio culturale è sinonimo di difesa della memoria storica dell’uomo e del territorio di appartenenza.

SiciliAntica non perderà mai di vista i valori ideali per cui da vent’anni sta lavorando e cioè conoscenza, cura, salvaguardia, giudizio critico e, fondamentalmente, il dubbio di essere riusciti a bastare, tu, a lavorare per coprire quei valori appena detti“.