Entra nel vivo la programmazione 2017 Urban Center 0.2 – Floridia e le sue trasformazioni, che ha il suo focus sul recupero del centro storico della città.

Venerdì 24, venerdì 31 marzo e sabato 1 aprile, di scena un workshop in collaborazione con la SDS Architettura Siracusa dell’università degli studi di Catania, che svilupperà un laboratorio della rappresentazione curato dalla docente Rita Valenti. Un caso studio_rilievo patrimonio storico architettonico di Floridia, è il laboratorio sperimentale inteso come esperimento dimostrativo, destinato a verificare il reale interesse e le possibilità di intervento delle forze artigianali al processo di recupero della città storica.

Il weekend di sabato 25 e domenica 26 marzo sarà, invece, dedicato a eventi artistici e culturali.

La piazza Umberto I sarà la location di Open Coesione, cantiere di restauro dei due simposi di scultura all’aperto, realizzati a Floridia nel 1992 e nel 2001, a cura del gruppo F- Proloco Floridia. Prevista anche la realizzazione di una nuova scultura, curata dai Lions di Floridia, in continuità con il I e II Simposio. Ancora sabato 25 marzo, il Museo Etnografico Nunzio Bruno, ospiterà Floridia e i Fiori. Alle 17.30 la conferenza stampa di Tanino Golino, racconterà il Liberty minore di Canicattini e Floridia. Altri momenti importanti, all’interno del contenitore Arte e Cultura e legati al progetto FacciAmoCentro, due mostre fotografiche che saranno inaugurate domenica 26 marzo alle 18 a palazzo Raeli. Muri colorati il titolo della ricognizione fotografica effettuata dal Maestro Nunzio Bruno a Floridia nel periodo del boom edilizio, per immortalare delle facciate di case ormai abbandonate all’incuria totale delle quali di bello rimane, per parecchi decenni, solo il colore sgargiante dei muri delle facciate. Intitolata, invece, A menza casa la mostra fotografica ideata del floridiano Giuseppe Borgione, che racconta la demolizione e la ricostruzione della casa tipica floridiana del centro storico.