Si è concluso il terzo raduno Città di Siracusa: Le Barchette tra Arte, Storia e Cultura, organizzato da Antonino Lorefice e Daniela Campisi del Fiat Barchetta Sicilia, che ha visto la partecipazione di 21 equipaggi in Fiat Barchetta, scortati da una safety–car.

Si è trattata di un’importante manifestazione, ormai al 3° appuntamento dopo i grandi successi delle due precedenti edizioni.

Tali manifestazioni hanno come protagonista principale la mitica “Fiat Barchetta”, spider ispirato alla Ferrari 166 MM e di particolare interesse storico e collezionistico.

Circa la metà degli equipaggi sono arrivati a Siracusa sabato 6 maggio, i quali hanno potuto ammirare le bellezze di Ortigia visitando il Tempio di Apollo, piazza Archimede, piazza Duomo, l’Artemision (Tempio di Artemide), la chiesa barocca di Santa Lucia alla Badia con l’opera del Caravaggio Il Seppellimento di Santa Lucia, il quartiere ebraico della Giudecca con la visita al Miqweh (bagno di purificazione ebraica) il più antico di tutte le sinagoghe europee. Al termine della visita, gli equipaggi hanno potuto gustare le prelibatezze culinarie presso l’Osteria da Mariano. La serata è stata poi trascorsa presso il birrificio-pizzeria “Il Feudo”.

Domenica 7 maggio, il gruppo composto da circa 50 persone dopo aver sostato le spider presso Parking Paradise, si è trasferito al Parco Archeologico della Neapolis per visitare la Latomia del Paradiso, l’Orecchio di Dionisio, il Teatro Greco, l’Ara di Ierone II e l’Anfiteatro Romano.

Terminata la visita, gli equipaggi a bordo della loro spider “Fiat Barchetta” tutti in open-air, si sono diretti per il pranzo presso l’Agriturismo Fattoria Italia, dove oltre il buon cibo e la splendida compagnia, si è dato il via alla 3° Edizione del “Premio Cultura Fiat Barchetta 2017”, al termine del quale, sono stati premiati i primi 5 classificati. La manifestazione si è conclusa con la consegna a tutti gli equipaggi, di una splendida opera in ceramica, creata a posta per l’evento da un’artista locale.

L’evento ha ottenuto un eccezionale riscontro positivo dai suoi partecipanti, i quali hanno goduto delle bellezze artistiche e paesaggistiche del territorio di Siracusa, degustato cibi e vini locali, baciati da una giornata primaverile e da un sole caldo e luminoso.

Tutti questi elementi hanno trasformato un semplice raduno di auto, in un evento memorabile.

Un ringraziamento particolare a quanti hanno collaborato per la riuscita dell’evento e in particolare ai nostri amici che ci hanno guidato lungo tutto il percorso con le Safety-Car (Giacomo, Stella, Francesco e Daniela).