Si terrà sabato 3 giugno, alle 18.30, nelle sale della Galleria d’Arte Contemporanea Spazio 30, in via Roma 30 (Ortigia) a Siracusa, il vernissage della mostra Vice Versa di Ras Dedo che rimarrà aperta al pubblico fino al 24 giugno. Presenzierà il vicesindaco e assessore alle politiche culturali, Francesco Italia. 
Matteo De Domenico, anche conosciuto con lo pseudonimo Ras Dedo, è un artista contemporaneo basato a Siracusa. Sin dagli anni Ottanta, la cultura Rastafari ha avuto una forte influenza nella vita dell’artista e nel corpo interdisciplinare del suo lavoro. Oltre ad avere prodotto una vasta gamma di opere visive, Ras Dedo è anche riconosciuto come pioniere della scena musicale reggae Siciliana.
La mostra Vice Versa presenta gli ultimi lavori dell’artista assieme a una selezione di dipinti risalenti ai primi anni Ottanta. La disposizione delle opere non segue una logica lineare e cronologica, ma ciclica, o alquanto reversibile. Seguendo alcune credenze della filosofia Rastafari, il passato si riflette nel futuro, e vice versa. La prima sala della mostra, Under Pressure/Overstanding, è composta da grandi tele bianche cariche di tracce e simboli concettualizzati dall’artista stesso. Con queste accumulazioni di oggetti trovati, frasi e pennellate, Ras Dedo ha creato dei palinsesti che raccontano una cultura urbana. Le figure danzanti e le maschere colorate che popolano la seconda stanza, Mito.ocondrial, ci portano in un’atmosfera calda e ricca di movimento. Attraverso questi dipinti, Ras Dedo da un senso visivo ai suoni vibrazionali della musica Reggae e Dub. La performer Stefania Zefiro risponderà a queste opere con una danza del ventre durante l’ultimo giorno della mostra.
Mattero De Domenico (Ras Dedo) è nato nel 1961 a Siracusa. Alcune delle sue opere precedenti sono state esposte nella chiesa di Spirito Santo di Paternò e nella chiesa Ortodossa d’Etiopia Mariam Tzion di Roma e al museo di arte sacra etiopica di Debra Libanos in Etiopia.