A cinque mesi esatti dalla manifestazione per il rifacimento del muro crollato, Save Villa Reimann organizza una seconda  manifestazione di protesta davanti Villa Reimann per sabato 10 giugno dalle 11 alle 12. “Siamo determinati a fermare il degrado dell’intero patrimonio che la gentildonna danese Christiane ha donato ai siracusani e che per l’incuria delle amministrazioni passate e presente si sta perdendo: la villa, il parco, la casa del custode, la dependance, gli arredi in pietra , il gazebo, i quadri, i libri, i documenti, i mobili etc. – affermano gli organizzatori -. Invitiamo a intervenire personalmente tutti coloro i quali credono che la tutela dei beni pubblici sia anche un dovere del cittadino che non può assistere ai crolli  come quelli della scala o come quelli più recenti del soffitto della dependance, che solo per un puro caso non hanno provocato vittime innocenti“.
E’ nota la passione con cui Save Villa Reimann difende questo luogo tanto caro ai siracusani per questo chiedono un’ora di tempo da dedicare alla causa “perché riteniamo  che la vostra presenza sia una testimonianza importante e decisiva per richiedere ai nostri amministratori di ricercare fra i tanti sprechi, le risorse economiche che servono a onorare l’impegno assunto dai sindaci di evitare il degrado della villa e permetterne così la libera fruizione, oggi negata ai cittadini, primi destinatari del lascito” concludono.