In occasione dei festeggiamenti per i 2750 anni dalla fondazione della città di Siracusa, si rinnova l’impegno della Comunità Euro-Afro-Asiatica del Turismo, che ha deciso di rendere il dovuto omaggio alla cultura mediterranea, valorizzando appieno le risorse del patrimonio storico- culturale-architettonico-ambientale che la città ha raccolto in oltre due millenni di storia. Su queste basi continuano e si intensificano le attività iniziate lo scorso anno, inserendo nel calendario degli appuntamenti estivi della città di Siracusa, oltre all’Ortigia Sound System Festival, un recital teatrale e una mostra.

Questa programmazione – afferma il Presidente Marco Zuccarelloè espressione di varie sensibilità culturali, che intendono fondersi per dare il giusto merito all’anniversario in un ideale percorso che prende le mosse dal passato per puntare sul futuro”. Non a caso, il primo evento di questo vero e proprio viaggio tra immagini, parole e musica sarà il recital Prometeo, interpretato da Alessandro Prezosi, che si terrà giovedì 20 luglio alle 21 in Piazza D’Armi, nella splendida cornice del Castello Maniace.

L’attore napoletano porterà in scena il collaudato spettacolo della compagnia Khora Teatro, vestendo i panni del Titano Prometeo protagonista della nota trilogia di Eschilo. Un recital che va oltre il mito di Prometeo per indagare la condizione di un uomo, un uomo solo che si interroga fino quasi a divorarsi, nella sua incontenibile esigenza di dialogo con uomini e dei. Nei panni di Prometeo, Alessandro Preziosi si domanda ossessivamente su cosa sia il Bene e cosa sia il Male, interprete dell’eterno afflato di assoluto che contraddistingue propriamente la nostra natura umana, e si dibatte nella presunta colpa di aver voluto carpire ciò che deve restare Mistero.

Nel percorso drammaturgico del recital, accompagnato dal vivo da una vera e propria colonna sonora ad hoc realizzata da Paky Di Maio, si alternano citazioni di Simon Weil, Goethe, Byron e San Paolo, che forniscono nuove chiavi di lettura al mito, il simbolo stesso della condizione esistenziale umana e della sfida del pensiero libero. I festeggiamenti proseguiranno con l’inaugurazione della mostra 2750, una collezione di manifesti realizzata dall’artista calabrese Nicola Rotiroti per omaggiare ciascuno dei dieci Paesi partecipanti alle celebrazioni: Malta, Francia, Spagna, Portogallo, Croazia, Romania, Germania, Danimarca, Grecia, Irlanda e Ibiza (Isole Baleari). La mostra sarà visitabile fino al 30/7/2017 all’interno dell’Info Point del Palazzo della Provincia in via Roma.

Si arricchisce ulteriormente il calendario di eventi di questo 2017 con uno spettacolo teatrale di grande qualità in uno dei luoghi più suggestivi della nostra città che presto tornerà fruibile: Piazza d’Armi – le parole dell’assessore al Turismo e vicesindaco Francesco ItaliaIl richiamo dei festeggiamenti dell’anniversario di fondazione di Siracusa non ha lasciato insensibile la Comunità Euro-Afro-Asiatica del Turismo che ringraziamo per aver voluto contribuire ed aggiungere valore al calendario degli eventi in città”.