Presentata nella stanza del sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, la 4° edizione workshop internazionale di scultura Lap-Idèo 2017, promosso dall’Agriturismo Stallaini, con il patrocinio del Comune di Canicattini Bagni, la collaborazione della sezione Turismo dell’Istituto Statale Raeli di Noto, dell’Atelier Skulpt 303 di Montréal, del’Ente Fauna Siciliana e dell’Associazione Aditus in rupe.

Presenti anche il Presidente del Consiglio comunale, Paolo Amenta, che da sindaco in questi anni ha supportato questo importante appuntamento artistico-culturale che valorizza il territorio Ibleo, l’assessore alla Cultura e Turismo, Loretta Barbagallo, e l’assessore allo Sviluppo, Salvatore Zocco.

Ad accompagnare, come sempre gli artisti che quest’anno, dall’1 al 15 luglio, prendono parte al 4° workshop internazionale, sono state Loredana La Bianca e la figlia, Manuela Sarcìà, che ne curano la realizzazione, con loro anche Marco Mastriani dell’Ente Fauna Siciliana, e Antonino Cannata, presidente dell’Associazione Aditus in rupe, che curano, rispettivamente le escursioni naturalistiche ed archeologiche nel suggestivo territorio dell’altopiano ibleo, e Maurizio Sciarrone di Etna Caput Munti.

“Un territorio con un vasto patrimonio non solo paesaggistico ed archeologico – ha sottolineato il sindaca, Marilena Miceli, accogliendo gli artisti – ma anche storico e culturale, con un ricco bagaglio enogastronomico e di tradizioni popolari che il mondo intero ci invidia. Un territorio che rappresenta una grande opportunità di sviluppo sostenibile per le sue popolazioni e su cui, per quanto ci riguarda, ci stiamo spendendo assieme agli altri Comuni Iblei con i quali abbiamo fatto rete. Una rete che ha già portato alla realizzazione del Sistema Rete Museale Iblei, musei etnoantropologici che raccontano il territorio, e ad iniziative per valorizzare e promuovere i nostri centri storici, collegandoli alle bellezze e alla suggestione di siti Unesco come Pantalica, dove sono stati creati, grazie ai fondi europei e all’azione del Gal e dell’Agenzia di Sviluppo, servizi per accogliere i turisti, non ultimo, con l’arrivo di tre pullman che preleveranno i turisti che arrivano a Siracusa e Noto per condurli e fargli conoscere le nostre realtà, i nostri luoghi e le nostre tradizioni”.

Artisti e appassionati da tutto il mondo, come ha evidenziato Loredana La Bianca, innamorati di questi luoghi e della tipica pietra bianca delle sue cave, per il 4° anno, si incontrano negli spazi dell’Agriturismo Stallaini, alle porte della Riserva di Cava Grande del Cassibile, per creare opere d’arte uniche e condividere insieme una esperienza nuova ispirandosi alla natura.

Una condivisione che anche quest’anno vede presenti artisti quali: Suzanne Cloutier, scultrice, dell’Atelier Skulpt 303, Montréal, Canada; Louise Waridel, scultrice, Sculpteur sur pierre, Montréal-Canada; Gianni Andolina, giovane e interessante scultore di Noto; Alison Shanks, scultrice, Regno Unito; Isabel Lima, fotografa, Brasile; Chiara Pizzo, stilista, della Sartoria Pizzo & Iano di Noto; Cinzia Sipala, pittrice di Siracusa; Albice Cartelli, pittrice che arriva dalla vicina Floridia; Laura Di Giacomo, pittrice di Modica.

Sono contento del successo di Lap-Idèo – ha ribadito il presidente Paolo Amenta – con il quale in questi anni abbiamo rafforzato la collaborazione, perché in un mondo sempre più globalizzato, c’è più bisogno di far conoscere un territorio di valore come quello Ibleo. E questa manifestazione che si svolge a Stallaini, aprendosi ad artisti internazionali, svolge proprio questo ruolo. Il nostro compito, ed è su ciò che stiamo lavorando, è quello di rendere appetibile questo territorio, migliorandone i servizi e l’offerta. D’altra parte, si calcola che tra un decennio saranno un miliardo e 800 mila i turisti in movimento, e noi dobbiamo essere pronti ad interessarli con le bellezze e la straordinarietà di un territorio impareggiabile, con una biodiversità, ed un patrimonio storico, culturale, archeologico, enogastronomico, con la sua dieta mediterraneo, impareggiabili che non si riscontrano in nessun altro luogo”.

Una manifestazione, dunque, quella presentata questa mattina, che si arricchisce di anno in anno, non solo con le escursioni naturalistiche organizzate dall’Ente Fauna Siciliana, che in questa edizione attenzionerà particolarmente Cava Grande del Cassibile con i suoi suggestivi laghetti, che ancora oggi resta chiusa al pubblico, ma anche Pantalica, luoghi in questi giorni feriti dagli incendi appiccati da mani irresponsabili del valore della biodiversità esistente, ma anche con una più approfondita conoscenza dell’archeologia e della storia del territorio con le escursione dei giovani archeologi dell’Associazione Aditus in rupe.

E per chi ama le passeggiate sportive, nelle due settimane del workshop ci sarà a disposizione l’esperienza di Marco Tassanelli con il Nordic Walking.

Per info: Agriturismo Stallaini, Contrada Stallaini S.P.73 – Noto (SR) Tel. 0039.334.9898688 – 0039.342.3740618 – www.agriturismostallaini.com agriturismostallaini@hotmail.it