Il cinema, ma anche i libri. Marzamemi sarà palcoscenico del sodalizio di successo avviato già lo scorso anno grazie alla prima edizione della Frontiera del libro, che continua anche quest’anno ad affiancare il Festival internazionale del Cinema di Frontiera.

La Frontiera del libro, che si svolgerà dal 24 al 30 luglio (durante la settimana del Cinema) nel loggione della tonnara che dalle 18 alle 20, ospiterà i momenti dedicati alla presentazione dei libri con la partecipazione di numerosi autori.

La Frontiera del libro – ha dichiarato Gisella Calì, responsabile dell’evento – è un appuntamento letterario che coniuga, attraverso un ciclo di presentazioni letterarie e dibattiti con autori siciliani e nazionali, l’enogastronomia alla letteratura. La rassegna ha ospitato durante la scorsa edizione scrittori nazionali e internazionali, musicisti, artisti e operatori culturali di grande fama, per una vera e propria festa della lettura e della parola”.

Fra le varie iniziative due momenti dedicati ai celebri scrittori siciliani, Vitaliano Brancati e Luigi Pirandello. Dell’autore del Bell’Antonio verrà ricordato il 110 anniversario della nascita che cade proprio il 24 luglio, attraverso il ricordo privato e personale della figlia Antonia. A raccontare Pirandello, nel 150esimo anno della sua nascita, saranno il nipote Claudio e gli studiosi Sarah Zappulla e Enzo Muscarà.

Saranno presenti fra gli autori due scrittrici in cima alle classifiche italiane dei libri venduti nel 2017: Silvana Grasso autrice di Solo se c’è la luna e l’esordiente Anna Giurickovic Dato con La figlia femmina.

Il regista e autore Cosimo Damiano D’Amato presenterà il suo ultimo libro e la retrospettiva che prevede la proiezione del docufilm su Alda Merini con Mariangela Melato, del film breve Tu non c’eri, scritto da Erri De Luca con Piero Pelù e del film di animazione La luna nel deserto. Momenti musicali, reading e degustazioni completeranno la rassegna.