Musica medievale, artisti di strada e tanta, tantissima allegria. Venerdì 21 luglio, il corso Garibaldi di Avola per una notte sarà l’ombelico del mondo “Dove si incontrano facce strane di una bellezza un po’ disarmante” come direbbe Jovanotti. E’ la notte del Medioevo con la musica della Compagnia La Giostra che dalle 22.30 aprirà le danze proponendo musica etnica, medievale, con divagazioni dal tenue sapore celtico e che non disdegna le incursioni nei remake di brani di musica antica.

I protagonisti promettono spettacolo: Michele Conti (alias Furetto), Hilmar Pintaldi Funes (alias Luna), Alessio Di Dio (alias Spillo) Gianfranco Rafalà (alias Tarallo). Così mentre la musica accarezza i timpani e rilassa la mente, gli occhi saranno per gli artisti di strada e per i giocolieri che intratterranno il pubblico. Magie di fuoco, oggetti e colori da vivere dal vivo, con gli occhi da “bambino”. Una serata per tutti, grandi e piccini. Un evento voluto e organizzato tenacemente da Emanuele Marino e da Antonio Dugo detto “il presidente”, proprietario del Ciatu Mio, associazione culturale Arci, unica nel suo genere ad Avola, e patrocinato dal Comune di Avola.