Venerdì 29 settembre alle 17,30 nella sala multimediale dell’Istituto d’Istruzione Superiore Filippo Juvara, in viale Santa Panagia 131, verrà proiettato il film Delitti e segreti di Steven Soderbergh. Dopo il successo di Sesso, bugie e videotapes Soderbergh ci riprova con un film alquanto vivace.

Costato 12 milioni di dollari e montato col nuovo metodo editdroid, il film si ispira liberamente a Kafka e ai suoi libri. La sceneggiatura è frutto di generi molto diversi tra loro e il cocktail appare accattivante. Si tratta di un thriller, con lampi horror, tutto giocato in chiave grottesca. Una sorta di Brazil (l’ottimo film di Gilliam) in versione veramente kafkiana. L’impiegato Franz Kafka vuole indagare sul misterioso assassinio di un amico. Conosce dei rivoluzionari che vogliono rovesciare il “sistema” e una donna molto attraente. Dietro a tutto c’è un losco figuro, che sembra uscito da uno “007”, che opera al cervello le sue vittime per diventarne il “padrone”. Kafka, pur sconfiggendolo, tornerà alla grigia esistenza impiegatizia e dovrà accettare la morte della donna, considerata “suicida” dalla polizia. Ottima la fotografia e le scenografie. Irons è bravissimo mentre la Russell brilla per la sua avvenenza. Joel Grey e Ian Holm sono ottimi comprimari. Piccolo cameo per Alec Guinness.