Sono minacciata e mi danno la caccia. Perché chi difende i Diritti Umani è scomodo. Non ho rimpianti. Sono orgogliosa del mio lavoro. Se potessi tornare indietro rifarei le stesse cose se non di più.  Il coraggio è difendere i diritti delle donne, non importa a che costo”.

Con queste parole l’egiziana Azza Soliman, avvocato, descrive la sua situazione attuale, dopo aver dedicato la  vita e la professione a difendere le donne del suo Paese dalle violenze domestiche, dalla persecuzione e dalla discriminazione nel “Centro per l’assistenza legale delle donne egiziane” e con “Avvocati per la giustizia e la pace”.

Amnesty International continua la campagna Coraggio a sostegno di quante difendono i Diritti Umani e che operano a rischio della stessa vita e dedica alla violenza online sulle donne l’attività di sensibilizzazione, ricerca e prevenzione nella Giornata Internazionale 2017 per l’eliminazione della violenza sulle donne.

Il Gruppo IT 85  di Amnesty International sarà presente dalle 19 di domani, venerdì 24 novembre, in piazza Santa Lucia, nella sede ARCI, per assistere alla proiezione del film Agorà, che riporta sullo schermo la vicenda della scienziata Ipazia. Sarà l’occasione per cercare e trovare insieme gli antidoti alla patologia sociale dell’evitabile  conflitto tra il maschile e il femminile