Oggi nell’aula magna dell’istituto superiore “Majorana” di Avola si terrà la presentazione del romanzo della giovane scrittrice Simona Zeta dal titolo Ritrovarmi. L’evento organizzato dall’associazione SuperAbili Onlus e dagli alunni della sezione del liceo delle Scienze Umane in collaborazione con la casa editrice Bonfirraro e la blogger Chiara Bono (chiara_booklover) sarà il primo di tre appuntamenti in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.

Ritrovarmi non racconta solo le vicissitudini della vita della scrittrice, ma anche il percorso psicologico di un’intera società, quella contemporanea. Il romanzo è, infatti, ricco di spunti e sfaccettature, dalla società che condiziona le nostre scelte impedendoci di essere liberi, alla sessualità, passando al tema dell’abbandono, alla ricerca frenetica della felicità. L’opera parla anche di sentimenti, d’amicizia, di verità. Ma il filo conduttore è
l’amore per la vita. Ritrovarmi non vuole insegnare ma vuole dare un messaggio alla società attuale che vede i giovani d’oggi sprofondare nell’oblìo con facilità, credendo che davanti agli imprevisti della vita siamo destinati a fallire.

Modererà l’incontro Michele Scaglione.