E’ uno degli appuntamenti più attesi di queste festività natalizie: venerdì alle 18,30 apre PAC la Galleria d’Arte Contemporanea di Palazzolo, negli spazi del complesso Vaccaro di Piano Acre, in omaggio ad Andrea Caruso, artista prematuramente scomparso di Palazzolo. Verrà inaugurata la mostra Segnid’Arte1 “O Magnum Mysterium”, che  rappresenta solo l’inizio di una programmazione artistica che, con l’intesa siglata a fine ottobre,  è stata affidata dal Comune di Palazzolo Acreide all’Accademia di Belle Arti di Palermo la cui direzione è di Mario Zito, direttore pro-tempore dell’Accademia, affiancato da un comitato tecnico-scientifico composto da Luca Russo, vicesindaco e assessore comunale al Turismo di Palazzolo e dai docenti Massimo La Sorte, Luigi Amato, Filadelfo Tinnirello.

La mostra è stata curata da Mario Zito, Massimo La Sorte e Calogero Piro e presenta una serie di opere di giovani artisti dell’Accademia che spaziano dalla pittura, alla decorazione, dalla scultura, alla tessitura. Gli artisti hanno riflettuto sul tema del Grande Mistero presentando opere per lo più inedite. Alcune opere di grandi dimensioni sono il risultato di un lavoro comune sviluppato sotto gli occhi attenti dei docenti. Le opere occupano gli spazi interni della galleria valorizzando la struttura con un continuo rimando di segni ed evidenziando la visione del cortile-chiostro, cuore della galleria, lasciandone immaginare le intrinseche potenzialità espositive. “La mostra fa parte di un programma annuale già definito dal comitato – afferma Zito – e che intende proporre dei Segni d’arte contemporanea che privilegino i linguaggi più vari e che incidano anche nel tessuto sociale, pertanto gli interventi artistici saranno realizzati tenendo conto della realtà e della ricchezza culturale del territorio. A tal proposito risulta obbligata la costruzione di un proficuo rapporto oltre che con le prestigiose istituzioni museali del territorio, con le istituzioni scolastiche, con le associazioni culturali e no profit, con le realtà artistiche ed artigianali, con la cittadinanza.  Ai Segnid’Arte1 seguirà Segnid’Arte2 e poi Segnid’Arte3 e così via…, tale sequenza è garantita dalla certezza che la Galleria si connota quale polo culturale e luogo di aggregazione”. E chiudere la serata sarà alle 19,30 O magnum Mysterium, concerto del coro polifonico De Cicco, diretto dal maestro Maria Carmela De Cicco. “L’apertura della Galleria d’arte contemporanea – affermano il sindaco Carlo Scibetta e l’assessore comunale al Turismo Luca Russo – segna una tappa importante per Palazzolo. Infatti torna fruibile il Complesso Vaccaro dopo il lungo intervento di recupero che è stato realizzato in questi anni. Oltre alla galleria, che diventerà centrale nell’offerta turistica del nostro territorio, l’edificio ospita un ostello che servirà per i giovani e per le residenze di artista che verranno organizzate. Così questo luogo diventerà un centro culturale non solo per Palazzolo ma per tutti i giovani del nostro comprensorio, che potranno usufruire di un luogo per attività d’arte, cultura e teatro”.