Tributo a Lucio Battisti, con la band Cantolibero. Saranno rievocati i mitici anni ’70 di una delle più grandi personalità della canzone italiana. Domani, sabato 13 gennaio, alle 21:30 a Floridia, in piazza Umberto I, Concetto Giudice interpreterà, alla voce e alla chitarra, i più grandi successi di Battisti, insieme a Salvo Pelligra alla batteria, Giuseppe Pelligra al basso elettrico, Valerio Villari alla chitarra elettrica e Maurizio Manusia al piano elettrico e tastiere.

L’iniziativa è promossa autonomamente dai locali Carpe Diem Cafè e Piperito Cafè. La band, nata diversi anni addietro, unisce musicisti provenienti da esperienze differenti, spinti dalla passione per la canzone italiana d’autore. Il risultato è un sound fedelmente restituito, grazie soprattutto alla voce dell’artista floridiano Concetto Giudice, cantante già più volte ricondotto alla figura di Battisti, nelle movenze e nella timbrica. Molti saranno i successi offerti al pubblico, a cominciare dai brani «Mi ritorni in mente», «Fiori rosa, fiori di pesco», fino ad «Emozioni e «Acqua azzurra, acqua chiara». “Battisti ha lasciato in eredità alla musica italiana un consistente numero di innovazioni tecniche e stilistiche – ha dichiarato Giudice – derivate dalla fusione della tradizione melodica italiana con le sonorità nuove della musica rock e pop internazionali”. Nel finale dello spettacolo di Floridia lo stesso Giudice, superando lo stile “cover”, introdurrà elementi personali, traghettando verso una modernità e molteplicità di linguaggio musicale con la sovrapposizione di arrangiamenti affiancati ai testi originali dei brani. Già partecipe al premio indetto a Poggio Bustone, cittadina che ha dato i natali a Battisti, Giudice ha prestato la sua immagine per commemorare la figura del celebre cantautore italiano, oltre ad essersi esibito, lo scorso anno, con Roberto Pambianchi, chitarrista e cantante già definito da Mogol come la “voce di Lucio Battisti”.