Proseguono gli appuntamenti con le domeniche di educazione al gusto, l’iniziativa promossa dall’assessorato alle Attività produttive del Comune di Siracusa e curata dall’associazione Iblei in rete all’antico mercato di via Trento.

Domenica 28 gennaio, tanti gli eventi e i momenti previsti nel corso della mattinata. Protagonista della giornata sarà lo chef palazzolese Amedeo Maltese con uno show cooking che verterà sul tema massaie anni 60 – 70. Maltese proporrà tipiche ricette delle massaie degli anni 60-70,  facendo la spesa tra i prodotti a km 0 a disposizione nel Mercato del Contadino.

Trovandoci nel periodo invernale, protagonista sarà anche  la carne di maiale, con la tradizionale macellazione nelle campagne iblee e non solo. La salsiccia secca ed il  lardo salato saranno proposte in accostamento alle arance  per un piatto rivisitato dalle note siciliane oltre che le polpette di salsiccia allo zafferano.

Sarà anche l’occasione per assaggiare,  il macco di fave, altro piatto importante nella dieta del periodo, con l’aggiunta di cotica e lolli di farina di semola, rigorosamente fatti a mano.

Altro ospite della mattinata, il melillese Mattia Vescera, uno dei primi 15 Bakery Chef d’Italia che ha  superato il primo corso nazionale di panificazione moderna tenuto dalla Scuola internazionale di cucina italiana.

Lo chef melillese, che ha imparato i segreti del mestiere da un grande maestro come Ezio Marinato, racconterà e mostrerà ai partecipanti l’arte della panificazione moderna.

Il successo degli show cooking all’antico mercato di Ortigia conferma alcune tendenze del momento storico che stiamo vivendo: la domanda da parte dei consumatori di conoscere gli ingredienti, la loro origine a chilometro 0, composizione e trasformazione in cibo che mangiamo.

Domenica  saranno proposte anche le tagliatelle con l’aggiunta delle conserve la salsiccia secca, fresca e pomodori secchi.

Queste nuove tendenze – commenta l’assessore alle Attività produttive Silvia Spadarobene interpretate dagli eventi di show cooking e degustazione con i prodotti del mercato del contadino, sono confermate  a livello nazionale dalla  proclamazione del 2018 come anno nazionale del cibo italiano e l’avvio dello street food contadino. Dal mese di Ottobre ad oggi abbiamo animato il Mercato del Contadino, ogni domenica, con un evento differente dedicato ad approfondimenti, eventi,  dimostrazioni, degustazioni, perchè agricoltura e  allevamento vanno potenziate ma anche reinterpretate per creare nuovi posti di lavoro per i nostri giovani”.

Nella manovra finanziaria 2018 – commenta Giuseppe Taglia dirigente dell’Ispettorato dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione siciliana –  è stato dato il via libera allo street food contadino dal campo alla tavola. Lo show cooking ha mostrato che queste nuove opportunità offerte al mondo agricolo sono possibili e realizzabili. Gli agricoltori potranno vendere direttamente i propri prodotti anche derivati da processi di manipolazione o trasformazione e pronti per il consumo. In queste numerose e articolate domeniche di show cooking abbiamo potuto apprezzare e degustare tantissime specialità preparate esclusivamente con prodotti a km 0, quali  la cuccia con la ricotta, il carpaccio di carciofi, i cardi pastellati, la pasta di russello con finocchietto e polvere di arancia, la salsiccia cotta alla cenere, il babbà antico, strisce di pasta di pane fritto con miele di eucalipto e marmellata”.

Dopo il grande successo della scorsa domenica, sarà riproposta anche la curiosa preparazione e degustazione  dei “sanfuricchi”, un piatto tipico di Sortino, che ha incantato bambini e adulti . La pietanza nasce da una tradizione antichissima che porta alla preparazione di una caramella a base di solo miele, cotto in un’antichissima pentola di rame e sbattuto energicamente su una tavola in legno con un perno centrale in acciaio.

L’evento rientra nel fitto programma di appuntamento allestito dall’assessorato alle Attività produttive del Comune di Siracusa. L’iniziativa è a ingresso gratuito e il programma completo è disponibile sul sito internet del Comune e sulla pagina Facebook dell’assessorato.