I luoghi, ma anche i sapori e le tradizioni diventano arte da portare addosso, come il più prezioso dei gioielli. Borse, pochette o foulard diventano tele per Sciusciaccà l’azienda fondata dalla stilista Rita Guarino che da Sortino ha dato il via a un nuovo modo di promuovere la propria terra stampandone, letteralmente, i simboli più famosi sulle proprie creazioni.

E se la prima collezione era una sorta di viaggio fra i luoghi più belli delle terre aretusee, la nuova mostra invece i pezzi forti della tavola, come cannoli e fichi d’India, con un must della cultura siciliana: I pupi accanto ai quali si sviluppano le opere ispirate ai fichi d’India ma anche alle ceramiche di Caltagirone che arricchiscono la nuova collezione, dipinti da una mano abile e sapiente su pelli pregiate.

Un lavoro che è anche una celebrazione: della propria terra e dell’artigianalità, di quel made in Sicily che non si limita a mostrare le capacità creative e manuali di artisti e artigiani locali, ma che vuole anche essere un modo nuovo per fare promozione, per mostrare la Sicilia e le sue bellezze.