Domani, sabato 24 febbraio alle 19 all’Antico Mercato di Ortigia, il gruppo studio/teatro Hypnosis di Siracusa mette in scena Il Labirinto, opera teatrale del regista Alejandro Buchelli. Lo spettacolo, originale e travolgente è un’esperienza indimenticabile sul tema delle pulsioni della vita: Eros e Thanatos, Vita e Morte.

Il messaggio iniziatico del labirinto è presente in ogni istante del nostro vivere: l’iniziazione con il suo carico simbolico è la chiave per comprendere cosa vuol dire rinascere una volta raggiunta l’uscita, dopo aver superato una sorta di simbolica morte temporanea.

Tentativo della civiltà umana di omologare ognuno secondo un unico modello, per il quale tutti sono insidiati dal rischio dell’ alienazione e della perdita della propria identità.

In questa messa in scena, con atmosfere metafisiche, ritroviamo tre archetipi della personalità femminile: Circe la manipolatrice e dominatrice, Mirra la dannata soggiogata da un sentimento incestuoso per il padre, Eco la vendicatrice, consumata d’amore per un uomo che non la ricambierà mai.

Lo spettacolo travolge protagonisti e pubblico in un gioco di letteratura, danza e musica che accompagnano all’uscita del labirinto con risposte a tutte le domande che la vita ci impone. Gli elementi di scena che completano questo viaggio nella psiche umana sono costituiti da proiezioni di luce e suoni che ricreano la dimensione del pensiero e con dinamiche comiche di una drammaturgia contemporanea per ottenere un risultato interessante, utile e avvincente.