Si inaugura venerdì 30 marzo alle 19, la mostra personale di pittura di Laura Nazzaro Immagini dell’altrove, allo studio Barnum Contemporary, in via Silvio Spaventa, 4 a Noto. Presentazione critica di Paolo Bellini (Università degli Studi dell’Insubria/Varese-Como).

Info e appuntamenti 347 6390763

A cura di Vincenzo Medica. Con il Patrocinio del Comune di Noto

Immagini dell’altrove. Pittura Psiconautica

Tra pensiero ed estensione vi è un mondo dell’altrove, dove si dispiega la forza dell’immaginazione creatrice, che la poetica pittorica di Laura Nazzaro coglie nella sua dimensione originaria ed embrionale.

Oltre il semplice desiderio di sedurre l’osservatore, operando per la propria gratificazione alla ricerca di una perfezione formale sempre irraggiungibile, questa pittura psiconautica conduce verso il sogno a occhi aperti, richiamando alla mente immagini ancestrali e fluide. L’artista esprime, poiché vi si abbandona, un immaginario della materia intimo ed efflorescente, dove si nascondono le forze notturne il cui slancio affiora in superficie alla ricerca della luce. I simboli e le immagini evocate diventano così la manifestazione visibile dell’invisibile e mostrano la loro appartenenza alla molteplicità delle forme celate nel cuore della materia. Tale percorso creativo non può che svolgersi a ritroso, da un simbolismo più definito dove appaiono creature spaventose ed esseri fantastici, fino all’essenzialità del giardino primordiale.

Dalle forme più compiute che tendono alla sintesi degli opposti nell’accostamento dell’umano al mostruoso, il gesto pittorico attraversa, in una sorta di consequenzialità inconsapevole, la varietà metamorfica del mondo vegetale, fino al desiderio di raggiungere la purezza della luce ai primi bagliori della creazione grazie alla raffigurazione degli eden in bianco e nero della produzione più recente. Queste opere sono, dunque, la rappresentazione di un viaggio immaginario che esprime la volontà di mostrare l’alterità perturbante e indicibile alla radice dell’esistenza.
Paolo Bellini

Queste opere sono il frutto di un’esplorazione, nascono da un vero e proprio peregrinare dell’occhio su macchie e segni casuali, materia prima instabile, caotica e informe che per risonanza porta la pittura nella dimensione fluida della psiche, richiamando contenuti inconsci originari e archetipi. Qui prende forma un emozione analogica, un “vedere come” che produce metafore visive, fiori spontanei della psiche che si presentano concretamente in luogo di un concetto, e non abbandonano – anzi manifestano – la loro appartenenza alla molteplicità del possibile, all’humus fecondo dal quale traggono vita.

In quest’esplorazione di territori intermedi, immaginali, nella continua metamorfosi, vengono accolti l’imprevisto, l’errore, il disordine, il caso. Come nel sogno e nel mito, le forme proliferano altre forme: lo sfondo inconscio del visibile si integra alla coscienza, l’imitazione all’espressione. Proiezione e percezione formano qui un circuito aperto che mette in crisi la netta separazione tra soggetto e oggetto, in quella frangia di incertezza tra immaginario e reale dove si scopre, si sogna, si crea.
Laura Nazzaro

Mostre
2002 – 1° Concorso Nazionale per artisti e giovani creativi La mia idea di campagna romana e laziale, al Castello Baronale di Fondi
2002 – Extempore di pittura Artisti tra le nuvole patrocinata dal comune di Capranica Prenestina
2004 – Mostra collettiva Obiettivo Pax al museo Storico della Fanteria, patrocinata dalla fondazione Mario Moderni
2004 – Mostra collettiva Omaggio alla pittura-anteprima 2004 all’associazione culturale Libero pensiero, patrocinata dal Comune di Roma
2005 – Mostra di fine anno dei corsi di incisione dell’ Accademia di Belle Arti di Roma, Accademia, al museo dell’ Agro Veientano di Formello
2007 – Mostra personale al Linux club di Roma
2008 – Mostra collettiva femminile alla galleria RGB di Roma
Mostra collettiva Umanitas et concordia alla chiesa di Santa Maria in Domnica alla Navicella di Roma, patrocinata dal Comune di Roma
Esposizione permanente al laboratorio creativo “Yoaqu” di Roma
2017 – NotArte festival – Open Gallery a Noto