Sarà visibile sino a Domenica di Pasqua, 1 aprile, con una serie di opere a striscia esposte in prossimità dell’altare del SS. Cristu nella chiesa Madre di Piazza XX Settembre a Canicattini Bagni, l’ultima mostra dell’artista canicattinese, Sergio Carpinteri.

La mostra dal titolo In alto i vostri cuori, aperta domenica scorsa, vuole essere un omaggio all’Ecce Homo, simbolo della Pasqua nella cittadina iblea.

Uno spazio definito che, com’è nello stile di Carpinteri, “vuole essere infinito”, nella quale si stagliano figure e cuori. Cristo “Ecce Homo” e i cuori palpitanti e tremolanti innamorati vogliono parlare d’Amore lungo questa ascesa che può simboleggiare la vita.

Un Amore perfetto e sacro che è sempre presente, come sottolinea lo stesso Carpinteri nel pannello all’ingresso della mostra: “Essere in grado di vedere la realtà del nostro mondo, come anche nella nostra piccola cittadina Canicattini Bagni, ci vuole una luce che dia speranza, in questi tempi di disamore, è necessario un amore così sincero …”.

Sino a Domenica, dunque, la Passione di Cristo per Sergio Carpinteri si evidenzia in un momento di grande fede e devozione per i canicattinesi, molto legati al sacrificio del “Santissimu Cristu” e alla processione del Venerdì Santo con l’intonazione de “U lamientu” da parte dei “Nuri”.

Quando tutti dovremmo essere impegnati a guardare al “SS.Cristu” – afferma Sergio Carpinteri – dovremmo ricordarci come era e come era divenuto per amore nostro, mentre i suoi occhi sono sereni e rallegrano il cielo e la terra, sono occhi purissimi e innocenti, mirano le anime nostre. Ad esso non si sfugge, il nostro moto del cuore come neanche il nostro Amore. L’Amore, quello vero, non è mai solo o fine a se stesso. Senza Amore non ha senso neanche la vita”.