Sarà un evento all’insegna della buona musica quello proposto dall’associazione Dueppiù per la città che vorrei per dopodomani, sabato 21 aprile alle 18,30, al Parco delle Suore di Gesù Redentore in via Italia 101. Dove I numeri primi, ovvero Giuseppe Cultrera alla tastiera, Giuseppe Pitarresi alla chitarra e Santino Fidone alle percussioni saranno protagonisti di Strumenta Live, un concerto che propone una serie di brani, come suggerisce il titolo, esclusivamente strumentali.

“Hey Jude” dei Beatles, “With or without you” degli U2, “La vie en rose” di Édith Piaf e “Quanno chiove” di Pino Daniele soltanto alcuno dei brani che saranno eseguiti da “I numeri primi”. Alle loro note si alterneranno le parole di Nino Risuglia e di Giuseppina Mirabella, soci dell’associazione “Dueppiù per la città che vorrei”, i quali racconteranno al pubblico il contesto geografico, storico e culturale delle varie canzoni proposte.

Un’iniziativa, questa, che renderà ancora più interessante il concerto de “I numeri primi”, formazione nata dall’incontro, all’istituto musicale Privitera, di Federica Pistritto (voce solista) Giuseppe Pitarresi (chitarrista) Pino Cultrera (tastierista) e Santino Fidone (percussionista). La nuova formazione live, che con un sound deciso propone brani di ieri ed oggi, debutta  l’11 dicembre 2015 con il concerto “Amore in musica, ieri e oggi” e l’esecuzione di brani melodici d’amore con un arrangiamento musicale brioso. A maggio 2016 Federica Pistritto lascia il gruppo e viene sostituita da Tiziana Raciti che con la sua potente voce aggiunge una “nota” aggressiva al sound del gruppo. Quindi, nel 2017, viene creato il concerto “Strumenta Live”, con una scaletta che spazia dagli anni Cinquanta a oggi e un arrangiamento spumeggiante e moderno, in cui la voce solista è sostituita, alternativamente, dalla chitarra e dalla tastiera.

Impegno e divertimento – commenta Sergio Pillitteri, presidente dell’associazione “Dueppiù per la città che vorrei” – ancora una volta si alternano nel nostro fitto calendario di eventi. Il concerto in programma sabato prossimo, infatti, segue l’importante iniziativa che ci ha visto protagonisti al Largo XXV Luglio per “Fiori d’Azzurro”, il weekend di sensibilizzazione contro gli abusi nei confronti di bambini e adolescenti. Per l’occasione abbiamo svolto un’importante funzione sociale mettendo al centro i diritti dei bambini e la loro difesa. Abbiamo infatti distribuito a residenti e turisti numerose piantine il cui ricavato andrà interamente devoluto al Telefono Azzurro per la difesa dei bambini e degli adolescenti vittime di violenze e di soprusi”.