L’istituto di Gestalt Therapy Kairòs, in collaborazione con l’istituto Nino Trapani Neuroscienze e Gestalt, organizza il XII convegno dialoghi interdisciplinari sulle tragedie greche dal titolo “Forza e fragilità. Orizzonti di senso dell’esistenza che si terrà a Siracusa nei giorni 25 e 26 maggio 2018, nella sala conferenze del Museo Archeologico Paolo Orsi in viale Teocrito 66, a Siracusa.

L’evento ospiterà Bertram Müller psicoterapeuta della Gestalt, formatore e supervisore in diversi paesi europei. È stato fondatore e direttore artistico (1979-2013) della Tanzhaus NRW (Dancehouse Northrhein / Westfalia), onorato con il “Chevalier des Art et des Lettres” (1991) del Ministro francese della Cultura: Jaques Lang, e con il German Dance Price / Deutsche Tanzpreis 2014.

Le tragedie greche in scena al Teatro Greco di Siracusa, “Edipo a Colono” di Sofocle e “Eracle” di Euripide, faranno da sfondo tematico alle giornate del convegno e offriranno spunti di riflessione per le prestigiose relazioni in programma: Valeria Conte e Giovanni Salonia, direttori della Scuola di specializzazione in Psicoterapia della Gestalt Gtk, (con sedi a Roma, Venezia e Ragusa), Antonio Sichera, professore ordinario dell’Università di Catania e Consulente Scientifico dell’Istituto Gtk, Paola Argentino, direttrice dell’Istituto Nino Trapani Neuroscienze e Gestalt, Franco Pecorari, docente incaricato dell’Istituto Gtk, approfondiranno e dialogheranno sul tema della forza e della fragilità dell’esistenza umana, offrendo una rilettura dei miti delle tragedie greche secondo l’ottica della Gestalt Therapy, orizzonti di senso per le relazioni nella società post-moderna.  L’evento è patrocinato dall’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Siracusa, ed è sostenuto dal patrocinio e dal contributo dell’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana. Il programma completo e le modalità d’iscrizione sono disponibili sul sito www.gestaltherapy.it