Si svolgeranno a partire da oggi le manifestazioni conclusive dell’anno scolastico 2017/2018 che hanno visto protagonisti tutti gli alunni del XIII Istituto Comprensivo “Archimede” di Siracusa.

Una lunga kermesse di suoni, canti, performance poetiche e visive e testimonianze per ribadire l’impegno per il Bene comune e la passione educativa della scuola per la formazione civile degli alunni. Le iniziative sono promosse in collaborazione con l’associazione “Libera contro le mafie” e l’Unicef e sotto il patrocinio dell’Unesco. Si comincia oggi con l’incontro con la scrittrice Annamaria Piccione sulla storia di Siracusa tra realtà e fantasia, culmine di un percorso formativo rivolto agli alunni delle classi V di Scuola Primaria.

Domani, nel plesso di via Carlo Forlanini, i piccoli alunni della Scuola dell’Infanzia e delle classi I, II e III della Scuola Primaria si cimenteranno in performance canore e poetiche sul tema del diritti dei bambini con la presenza di Carmela Pace, consigliera nazionale dell’Unicef. Si proseguirà nel pomeriggio di domani alle 17, nell’auditorium del plesso centrale di via Caduti di Nassiriya, con il concerto finale della grande Orchestra Aperta dell’Archimede composta dagli alunni delle I, II e III classi di Scuola Secondaria di I Grado, diretta dal prof. Claudio Giglio, aperto alla città, tradizionale appuntamento di fine anno scolastico.

Il tema scelto per quest’anno, Gli anni della ricostruzione, vuole mettere in luce gli ambienti musicali del Secondo dopoguerra sino agli anni ’50 – ’60 e propone una rivisitazione jazzistica della canzone italiana di quegli anni di grande ottimismo e di speranze. Non solo un viaggio come conoscenza delle proprie radici, ma l’analisi, attraverso la musica, di un clima di operosità, creatività e fantasia, da confrontare con i valori dei contesti contemporanei.In occasione del 26° anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta, Rocco Di Cillo, Vito Schifani e Agostino Montinaro, la giornata di venerdì 18 maggio sarà interamente dedicata alla legalità nell’ambito dei percorsi formativi realizzati dagli alunni della scuola. “A Scuola di corto di legalità” prevede la proiezione di un cortometraggio su Ulisse, Archimede e il mare di Siracusa;

“Mediterraneo: miraggio di salvezza tra onde di speranza e luoghi di criminalità” progetto in rete tra scuole sulle orme degli amici migranti; “Vorrei una legge che…premiazione al Senato, descrive il testo di legge sulla tutela dell’ambiente marino e costiero elaborato dalla classe V C Scuola Primaria; “Da beni confiscati a beni comuni” con il racconto delle esperienze vissute dagli alunni nel loro recente weekend presso la Fattoria didattica della legalità a Lentini confiscata al boss Nello Nardo. Nella giornata del 18 maggio interverranno: Angelo Migliore, già Capo Squadra Mobile Questura di Siracusa; Lauretta Rinauro, Coordinatrice Provinciale Associazione “Libera”; Alfio Curcio, Direttore della Cooperativa “Beppe Montana – Liberaterra”.

Sabato alle 9 all’auditorium del plesso di via Caduti di Nassiriya, nell’ambito del percorso formativo Testimoni di diritti, il giornalista Paolo Borrometi, dialogherà con gli alunni della classi II della Scuola Secondaria di I grado, sul tema del Diritto all’Informazione libera e sull’articolo 21 della Costituzione. Gli studenti sono stati condotti nei meandri della storia dei giornalisti ai quali il diritto di informare è stato negato e che hanno perso la vita per raccontare la verità, Ilaria Alpi, Giulio Regeni, Dafne Capuana Galizia, il siracusano Mario Francese e Peppino Impastato, nel 40° anniversario del suo assassinio.

Lunedì 21 maggio, a partire dalle 9, giornata interamente dedicata al mare di Siracusa, straordinaria fonte culturale della città, nell’ambito del progetto interdisciplinare “Blu mare…una risorsa da proteggere e tutelare”. La scuola ha dedicato al mare e alle sue coste il proprio impegno, un vero laboratorio di buone pratiche nell’intento di sviluppare nei nostri studenti la consapevolezza nel governo sostenibile delle coste e del mare. Nella giornata del 21 maggio interverranno: Patrizia Maiorca, presidente dell’Area Marina Protetta del Plemmirio; Pippo Ansaldi e Paolo Tuttoilmondo, esponenti di Legambiente Sicilia.

Nel pomeriggio di lunedì 21 maggio, alle 16.30, sarà il saggio di pianoforte degli alunni delle classi IV e V Sc. Primaria e I Sec. di I grado, curato dalle insegnanti Donatella Motta e Vera Di Bella, a concludere il percorso di potenziamento “Crescere in musica”.I percorsi formativi previsti dal XIII Istituto Comprensivo “Archimede” di Siracusa giocano un ruolo di servizio a sostegno della formazione degli alunni, allacciando rapporti con tutte quelle realtà che sono vicine ai temi dell’educazione alla legalità, alla tutela dell’ambiente e del bello e alla partecipazione democratica.