Dal 23 luglio al 4 agosto, l’Accademia di Belle Arti di Siracusa organizza Made Summer, la nuova iniziativa educativa di MADE Program, progetto promosso dall’Accademia di Belle Arti legalmente riconosciuta “Rosario Gagliardi” di Siracusa, prima istituzione in Italia a darsi l’obiettivo di riscoprire e recuperare l’immenso patrimonio di conoscenze che innerva gli antichi mestieri dell’arte, andando a lavorare nel punto di intersezione fra arte, design e architettura, tradizione e contemporaneità.

MADE Summer è la Summer School a frequenza gratuita, realizzata con il patrocinio del Comune di Siracusa, riservata a studenti che abbiano frequentato la classe 4a o 5a superiore (in qualunque scuola) e che siano interessati a sperimentare la creatività in modo consapevole e responsabile.

La prima edizione si terrà dal 23 di luglio al 4 di agosto 2018.

Punto di partenza del lavoro di quest’anno sono i 17 Global Goals for Sustainable Development, adottati a settembre 2015 da 193 leader globali per costruire un mondo più giusto, più equo e in cui sia possibile vivere in pace (www.globalgoals.org). L’Agenda 2030 con i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, esprime un chiaro giudizio sull’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale, affermando una visione integrata delle diverse dimensioni dello sviluppo. Riflessione, impegno e dissenso: i partecipanti saranno chiamati a comprendere se stessi e i loro interessi, ma anche a ripensare il proprio ruolo, mettendo in discussione e riprogettando, laddove necessario, il modo in cui viviamo e ci relazioniamo con il mondo e con le diverse forme di vita (non soltanto umana) che ci circondano. Lo stesso tema di lavoro sarà trattato in parallelo anche dai MADE Labs.

Il curatore Francesco Faccin
Milano, 1977. Nel 2004, dopo una collaborazione durata quasi due anni con Enzo Mari, comincia a lavorare con il liutaio Francesco Rivolta; nel 2007 apre il suo studio a Milano, che collabora, negli anni, con clienti e marchi italiani ed esteri, gallerie di design, aziende private, istituzioni pubbliche e ONG. Dal 2009 al 2015 è consulente di Michele De Lucchi Studio. Insegna Product Design presso la Libera Università di Bolzano e dal 2017 è docente del Laboratorio di Design presso MADE Program. Il suo lavoro è pubblicato sulle più importanti riviste internazionali. Nel 2017, è stato scelto per rappresentare l’obiettivo 11 – città e comunità sostenibili – per il suo progetto “Honey Factory”, l’arnia urbana commissionata da Marva Griffin nel 2015 in vista di Expo, installata nei giardini della Triennale di Milano per tre anni, riprodotta a Seoul in quattro esemplari (a cui ne seguiranno 20), richiesta in Giappone e in Germania e attualmente al vaglio di un progetto di ingegnerizzazione che la potrebbe portare in tutte le città del mondo. www.francescofaccin.it

MADE Labs è la Summer School internazionale (tutta in lingua inglese) pensata da Made Program per studenti universitari e professionisti interessati al mondo dell’arte, del design e dell’architettura. Docenti e creativi provenienti da tutto il mondo si incontrano a Siracusa per lavorare ogni anno su un diverso tema di rilevanza sociale, dando vita a un vero e proprio spazio di sperimentazione, condivisione e arricchimento personale e professionale. Lo scorsa edizione, incentrata sul tema dell’“Autenticità”, ha visto la partecipazione, nel ruolo di docenti e relatori, di alcune delle più importanti figure attive sulla scena internazionale (tra gli altri, Arquitectura G, Ilse Crawford, Sam Jacob, Studio Formafantasma, Max Lamb, Sabine Marcelis, Ippolito Pestellini Laparelli, Point Supreme Studio, Bethan Laura Wood, Andrea Zanderigo) e di 120 studenti di 18 diverse nazionalità, provenienti da 4 continenti. www.madelabs.it

Il 2018 è un anno importante per la Sicilia: Palermo è la capitale italiana della cultura 2018 e ospita Manifesta 12, la biennale d’arte contemporanea itinerante, arrivata alla sua dodicesima edizione.
MADE Program ha deciso di celebrare questa occasione a suo modo, organizzando un’edizione speciale dei Labs: un solo workshop gratuito, aperto a 20 studenti selezionati provenienti da tutto il mondo, con due grandissimi nome del mondo della creatività, Erik Kessels e Martí Guixé. Anche questo workshop sarà incentrato sul tema oggetto di lavoro di MADE Summer.

Erik Kessels è direttore creativo e co-fondatore di KesselsKramer, un’agenzia di comunicazione indipendente con uffici ad Amsterdam, Londra e Los Angeles. Come artista e collezionista di foto, Kessels ha pubblicato diversi libri: Missing Links (1999), In Almost Every Picture vol.1–15 (2001–2015) and Wonder (2006). Scrive regolarmente per numerose riviste internazionali ed è redattore della rivista di fotografia Useful Photography. Ha tenuto conferenze in tutto il mondo e insegnato presso la Gerrit Rietveld Academy e presso l’Accademia di Architettura di Amsterdam. Tra le mostre più importanti da lui prodotte e curate, The European Championship of Graphic Design, Graphic Detour, Loving Your Pictures, Use me Abuse me, 24HRS in Photos and Album Beauty. Nel 2010 Kessels è stato premiato con il Premio Amsterdam delle Arti e nel 2012 è stato nominato il personaggio creativo più influente dei Paesi Bassi. www.kesselskramer.com

Martí Guixé è noto per le sue installazioni e la ricerca sulla cultura degli oggetti e del cibo che lo hanno portato a esporre nei più importanti musei internazionali come il MoMa di New York, il MACBA di Barcellona e il Centre Georges Pompidou di Parigi. Guixé spazia dalle creazioni di interior design, alla grafica, al food design, fino alla realizzazione di piccoli oggetti quotidiani ad alto valore funzionale per arrivare a progetti rivolti all’infanzia, legati al cibo o all’editoria, come Toy weapons, manuale edito dalla Corraini per costruire armi-giocattolo modellando i fili metallici degli appendiabiti. www.guixe.com/