Il quarto appuntamento degli Spin Off di Rock The Targia è dedicato a Roberto Angelini, un’artista di levatura nazionale che ha collaborato con importantissimi esponenti della musica italiana: domenica 17 giugno alle 19 (ingresso 5 euro con consumazione). Dj Set Giulio Tomasi info Andrea 339.6530238
andrearomano1@libero.it

Roberto Angelini è un artista a tutto tondo con diverse forme d’espressione di un talento che non si esaurisce con l’incisione dei suoi dischi, ma spazia anche dalla produzione di altri musicisti all’esecuzione di sculture in plastilina.

E i modelli con il pongo non sono fini a se stessi, ma utilizzati per illustrare il suo universo musicale: dalla grafica del sito ufficiale (www.robertoangelini.it) all’animazione “a passo uno” del video del singolo Dicembre.

Nasce a Roma nel 1975, crescendo a stretto contatto con la musica grazie ad un nonno mecenate e un patrigno chitarrista swing. Fa molta gavetta, spaziando dal jazz, al rock, addirittura all’heavy metal. Suona. E nel frattempo scrive. Se ne accorge la Virgin nel 1999, che gli offre un contratto. Ilprimo album, anticipato da un EP vincitore del P.I.G. (Premio Italiano Giovani ) esce nel 2001: “Il Sig. Domani “ prodotto da Daniele Sinigallia. Con la canzone omonima partecipa in quell’anno a Sanremo nella categoria giovani dove vince il premio della critica Mia Martini.

Secondo singolo di quell’album è Respira, che ottiene numerosi consensi di pubblico e critica; da lì in poi Roberto comincia a suonare in giro per l’Italia. Apre i concerti di numerosi artisti tra i quali Jarabe De Palo, Max Gazzè, Tiromancino, Marina Rei, Carmen Consoli ed Elisa. Con quest’ultima collabora al disco Then comes the sun.

Nel 2003 esce il disco Angelini (prodotto da Giuliano Boursier) anticipato dal singolo Gattomatto che diventa tormentone di quell’estate, lo porta a partecipare all’Arena di Verona alla finale del Festivalbar e ottiene la nomination agli Italian Music Awards. Seguiranno altri due singoli di successo La Gioia del Risveglio (arrivata al 1° posto nel Music Control ) e 12 anni. Nel 2004 la Virgin pubblica un EP intitolato Ripropongo nel quale Roberto ripropone alcune canzoni dell’ultimo disco in versione acustica. in quello stesso anno, insieme ai suoi amici musicisti, apre uno studio di registrazione a Roma ( Il ClivoStudio ) e un’etichetta discografica “FioriRari”.

Nel 2005, insieme con il violinista Rodrigo D’Erasmo, pubblica un tributo al grande artista inglese Nick Drake. Il disco si chiama Pong Moon – sognando Nick Drake – ed esce per l’etichetta “Storie di Note”.
l titolo di questo disco storpia l’originale “Pink Moon” per una grande passione di Roberto: il Pongo. Già dagli esordi ha spesso composto lui stesso le copertine dei suoi dischi con opere di plastilina e ha sempre tenuto viva un’attività parallela di “ponghista” (fotoromanzi, pubblicità, caricature). Anche la passione per le melodie e le accordature di Drake non si fermerà più: lo suonerà in giro per l’italia e continuerà a farlo sino ad oggi. Nel 2006 organizza un evento a Roma a Villa Pamphili dedicato al cantautore di Tanworth nel quale partecipano numerosi artisti italiani (da Cesare Basile a Niccolò Fabi, da Simone Cristicchi a Bugo). Il concerto diventerà un disco, Way to blue che uscirà nello stesso anno allegato alla rivista Mucchio Selvaggio.

Sempre nello stesso anno partecipa attivamente alla nascita di Volume 1, il disco del Collettivo Angelo Mai, orchestra mobile di canzoni e musicisti. Un’esperienza unica e straordinaria condivisa con molti musicisti e cantautori di varie estrazioni tra cui Pino Marino, Francesco Forni e Massimo Giangrande che nasce da un’emergenza abitativa a rione monti, nel cuore di Roma. Esperienza che continua a evolversi: nel 2008 insieme con Carmen Consoli e Niccolò Fabi, il Collettivo registra un tutto esaurito nella rassegna CartaBianca nella Sala Sinopoli dell’Auditorium di Roma, nel 2009 il disco, che era un’autoproduzione, viene ristampato da OTR e distribuito da Venus, fino all’inaugurazione del nuovo Angelo Mai, nell’ottobre dello stesso anno, con lo spettacolo di GianMaria Tosatti Circo. Il Collettivo sta attualmente lavorando a un nuovo disco.

Nel 2008 partecipa al progetto Violenza 124 di Niccolò Fabi con il brano Kabul.
Tra il 2004 e il 2009 prepara quello che sarà il terzo album d’inediti (La Vista Concessa ) che vede la luce nel febbraio del 2009. Prodotto da Fiorirari e Bustin’ Loose (label dei Planet Funk ) esce in licenza per la Carosello Records distribuito da Warner. Il disco è prodotto da Sergio Della Monica e contiene 16 tracce. Il primo singolo, Dicembre, ha un video interamente girato in plastilina da Stefano Argentero, Lorenzo Terranera, Gianluca Maruotti e lo stesso Angelini e ottiene numerosi riconoscimenti tra cui “Miglior Videoclip D’Animazione” al M.E.I. Il secondo estratto dall’Album è Vulcano e il video vede per la prima volta alla regia Claudia Pandolfi. Il disco ottiene ottime recensioni (copertina del Mucchio Selvaggio nel numero di febbraio di quell’anno ) e un buon consenso di pubblico.

Roberto viene chiamato a far parte del progetto Il Paese è reale degli Afterhours e contribuisce sia nell’album che nel dvd con l’inedito Tempo e Pace. Sempre nello stesso anno partecipa al concerto del Primo Maggio, che gli conferisce grande visibilità.

A settembre del 2009 nasce il progetto SoloLive che vede Angelini da solo sul palco ad eseguire le sue canzoni campionando e suonando vari strumenti (chitarra acustica, weissemborn, lapsteel, piano, theremin, didgeridoo, synth…) accompagnato dalla proiezione dei video che nel corso degli anni amici animatori e illustratori hanno realizzato per i suoi pezzi.. Il live diventa un evento che lo porterà a suonare tantissimo (oltre 50 concerti in un anno).

Il concerto tenutosi all’Auditorium Parco della Musica di Roma nel novembre 2009 viene registrato e diventa dunque Sololive, prodotto da Fiorirari e distribuito Venus.

Partecipa alla lapsteel nel disco Solo un uomo (La tua promessa e Attesa Inaspettata) di Niccolò Fabi e si unisce nell’estate del 2010 alla sua tournée nelle vesti di chitarrista. Sempre alla chitarra partecipa alla registrazione di Parole parole di Niccolò Fabi, con il cameo di Mina, presente nel dvd Parole di Lulù (dicembre 2010).

Partecipa alla compilation di Romanzo Criminale 2 (EMI) con la canzone Spara, Bufalo. Insieme con gli attori della serie e vari altri musicisti, cantanti e attori riuniti dalla stessa fede calcistica partecipa con una squadra di calcio (A.S. RomArtisti ) a eventi di solidarietà.

Come autore firma il successo di Emma Marrone, vincitrice di Amici 2010, Calore (oltre 200mila copie vendute) ed è presente nel album dell’artista pugliese, A me piace così, con il brano Colori.

Nell’ottobre 2010, dopo aver già collaborato con Robert Kirby (arrangiatore d’archi di Nick Drake), viene chiamato da Joe Boyde (produttore di Drake ) a partecipare al tributo ufficiale A Way To Blue nel suo passaggio in Italia. Ne escono fuori tre concerti a Bari e Roma con artisti del calibro di Robyn Hitchcock, Green Gartside, Scott Thomas, Krystle Warren e al contrabbasso il mitico Danny Thompson, contrabbassista di Nick.

Come discografico indipendente produce Apnea di Massimo Giangrande, e coproduce Tempi Meravigliosi di Francesco Forni.

Compone le musiche per il film Sleeplees opera prima di Maddalena De Panfiliis prodotto da Blu Cinematografica con Violante Placido, Valentina Cervi, Pietro Sermonti e partecipa nelle vesti di attore per un piccolo cammeo.

Partecipa a dicembre 2010 allo spettacolo Rechords di Vera Di Lecce insieme anche con la straordinaria musicista Kaki King.

Nel 2011 collabora come musicista con numerosi artisti nazionali e internazionali.

A febbraio esce il dvd SoloLive (www.fiorirari.com) e segue una lunga tournée in tutta italia. A settembre 2011 il circuito live di KeepOn conferisce a Roberto il premio come miglior live (cantautore) 2011.

Partecipa alla tournée estiva di Niccolò Fabi come chitarrista.

A ottobre va in scena al teatro Argò di Roma lo spettacolo Prima di andare via scritto da Filippo Gili con la regia di Francesco Frangipane. Roberto compone le musiche.

Insieme con Piercortese dà vita al progetto Discoverland (www.discoverland.it)

Con Diego “Zoro” Bianchi e Giovanni di Cosimo crea il gruppo di improvvisazione satirica Trinità.

A Gennaio 2012 è in uscita (solo in digitale per il momento) l’EP L’Era dell’Apparenza un insieme di inediti e rarità che appartengono alle sessioni di registrazione della Vista Concessa, ultimo lavoro in studio di Angelini del 2009.

Download gratuito del singolo su www.fiorirari.com