Il degrado degli ambienti costieri, la biodiversità degli ecosistemi marini, i giovani e il rispetto del mare. Sono i temi che gli studenti di tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado di Floridia hanno sviluppato grazie al concorso Amore per il Mare con il contributo del centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania grazie ai progetti di educazione ambientale di ScuolAmbiente.

Promosso dall’Istituto comprensivo Alessandro Volta di Floridia diretto da Renato Santoro, il concorso ha previsto una sessione di pittura e grafica riservato agli alunni della scuola primaria e una sessione di spot video su supporto multimediale per gli studenti della scuola secondaria di primo grado.

Proprio quest’ultima sezione è stata aggiudicata dagli studenti della terza classe dell’Istituto comprensivo “Salvatore Quasimodo” di Floridia per l’originalità dell’idea, per il lavoro di gruppo, per il messaggio veicolato di rispetto e di amore per il mare. La cerimonia di consegna del premio si è svolta nei locali dell’Istituto comprensivo “Volta” di Floridia, in ricordo del docente Nando Amato.

Tra i componenti della giuria della sezione “spot video”, oltre al personale della Guardia costiera di Siracusa, anche Emilia Musumeci (responsabile del progetto ScuolAmbiente) e l’ornitologo Renzo Ientile (direttore della riserva Vallone di Piano della Corte di Agira) del Cutgana. Gli studenti sono stati seguiti nel percorso formativo di biologia marina da Domenico Catalano (direttore della riserva Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi di Aci Trezza), mentre Anna Abramo (direttrice della riserva Isola Bella di Taormina) ha accompagnato gli studenti alla scoperta della Perla del Mediterraneo e delle sue peculiarità terrestri e marine con il supporto dell’esperto Mauro Contarino del Cutgana che da sempre lavora per la salvaguardia e la tutela del patrimonio naturalistico presente sul territorio.

Il Cutgana, attraverso i progetti di ScuolAmbiente, quest’anno ha realizzato con l’Istituto comprensivo “Volta” numerose iniziative di educazione ambientale finalizzate alla conoscenza e alla gestione delle riserve naturali nel territorio Siracusano affidate al centro universitario etneo (Grotta Monello, Grotta Palombara, Complesso speleologico Villasmundo-S.Alfio) con approfondimenti sul carsismo e sulla biologia marina. Gli studenti hanno anche visitato la riserva naturale Isola Bella di Taormina gestita dal Cutgana.