Davanti al C.A. Nicola De Felice, nella base di Marisicilia, e in occasione degli eventi legati alla quattordicesima regata velica, ospite esclusivo il Teatro Stabile di Augusta, la compagnia megarese che negli ultimi anni ha conquistato il consenso del pubblico di tutta Italia ha portato in scena lo spettacolo Don… Un fidanzato per due figlie, lavoro scritto e diretto da Mauro Italia.

Giuseppe Zanti, Carla Baffo e tutta la compagnia hanno letteralmente divertito il numeroso pubblico militare e civile intervenuto all’interno della base di Augusta che ha apprezzato e riconosciuto la valenza dell’opera e degli attori augustani. Una serata particolare che ha visto piacevolmente impegnati accarezzati dalla sottile brezza di giugno i ragazzi dello stabile in una storia ricca di equivoci che racconta le conseguenze quasi disastrose della scelta di un boss mafioso anni trenta di diventare un uomo onesto.

Le figlie Ninetta Lavio e Domy Pugliares che ne combinano di tutti i colori, i due scagnozzi Giovanni Spadaro e Simone Trupia che non riescono a gustare la vita da onesti, lo scatenato professore Cucuzza interpretato da Giuseppe Trupia che si diverte a scanzonare l’ex boss Don Provolone. Il gioco delle borse fa da padrone all’intera storia in uno scambio di equivoci di una comicità veramente unica, e poi il finale a sorpresa interpretato dall’arrivo di un’inaspettata moglie, Giorgia Messina, che sconvolge l’intero racconto. La storia ha conquistato il pubblico che oltre alle musiche di scena per l’occasione scritte dallo stesso Mauro Italia è stata sottolineata dal suono del mare, vicinissimo al palcoscenico, che ha cullato per tutta la sera l’intera rappresentazione. Marisicilia apre cosi quest’anno la famosa regata velica, regalando al suo pubblico e agli sportivi legati alla manifestazione uno spettacolo made in Augusta.