E’ andato a Ninetta Lavio, attrice augustana, il prestigioso Premio Carlo Mangiù al vario della sua diciottesima edizione. Il premio organizzato dal direttore artistico Grazia Vasta si è svolto presso l’anfiteatro di Zafferana Etnea nel corso delle manifestazioni denominate Etna in Scena.

Ninetta qualche mese fa aveva debuttato interpretando il personaggio di Sesella con il Teatro Stabile di Augusta nella commedia 40 ma non li dimostra di Peppino e Titina De Filippo nell’adattamento e per la regia di Mauro Italia. Ad aprire la busta con il nome della vincitrice della sezione “Menzione Speciale” il figlio del grande commediografo siciliano, l’attore Aldo Mangiù.

Ringrazio chi ha creduto in me – ha detto l’attrice palesemente emozionata e soddisfatta di aver ricevuto il premio per la seguente motivazione -. Per aver saputo creare nel personaggio interpretato, i temperamenti e gli stati d’animo con ambivalente autenticità riuscendo a sorprendere e catturare l’attenzione del pubblico. Per me il Teatro Stabile di Augusta è un’altra famiglia, ringrazio tutti i miei compagni di scena che mi hanno dato il privilegio di crescere artisticamente , Pippo Zanti  che mi sostiene e mi accompagna, e soprattutto il mio regista che mi segue e mi ha insegnato l’arte della recitazione”.

Consegnata insieme alla pergamena una creazione del Maestro puparo Salamanca di Catania. Presenti alla manifestazione anche l’attore catanese Eduardo Saitta che ha speso parole di stima per il Teatro Stabile di Augusta cosi come  ha fatto il direttore artistico del premio Grazia Vasta.

Un anno ricco di soddisfazioni artistiche per l’associazione megarese che per tutta la stagione estiva è impegnata in un tour siciliano con la fortunata produzione Don… Un Fidanzato per Due Figlie lavoro scritto e diretto dallo stesso Mauro Italia. In programma anche la produzione della rassegna Teatro nel Cuore che quest’anno firma la sua terza edizione, cosi come il progetto del Piccolo teatro che in pieno centro storico sta realizzando un programma ricco di produzioni artistiche.