Si apre venerdì 20 luglio il II° festival internazionale di musica da Camera Musica sotto le stelle. Si tratta di una delle manifestazioni di punta dell’estate siracusana che l’Associazione Musicale Vittorio Guardo presieduta dal M° Roberto Salerno con la direzione artistica del M ° Marcello Cappellani, d’intesa col Comune di Siracusa, organizzerà in uno dei cortili più belli e dotati di un’acustica praticamente perfetta, ovvero il Cortile dell’ex Convento del Ritiro, in via Mirabella a Siracusa.

Il festival, la cui direzione organizzativa è stata curata da Simona Gatto, sarà un grande contenitore in cui eccellenze musicali di diverse nazioni, teatro, cultura e convivialità si fonderanno negli eventi, ben 18, che per un mese si susseguiranno cercando di soddisfare gli amanti dei diversi generi musicali. Partendo dalla musica colta, con i concerti del Calamus Ensemble (gruppo di 20 esecutori con tutta la famiglia dei clarinetti) diretto da Carmelo Dell’Acqua, del Giga Ensemble (orchestra di archi), dei virtuosi Ferdinando Trematore e la spagnola Martina Alonso (violinisti), ci si sposterà verso eventi più popolari in cui il tango e le più belle colonne sonore la faranno da padrone.

Dal concerto inauguraleTango para escuchar (trio voce chitarra e percussioni),  al duotanGO (duo chitarristico argentino) fino all’attesissimo concerto del bandoneista argentino Orlando Di Bello con il chitarrista spagnolo Carles Pons, e al Chrome Ensemble che porterà anche due maestri ballerini. Un susseguirsi di forti emozioni e nostalgici coinvolgimenti. Lo stesso Ensemble sarà impegnato nell’esecuzione di famose colonne sonore su celeberrime immagini dei relativi film. Il bel canto in una manifestazione così articolata, non poteva certo passare in secondo piano, infatti il 5 agosto i francesi Charlotte Montville (soprano) e Frederik Bernard (chitarra), e, il 17 agosto  il Duo Arabesque’, scandaglieranno il repertorio vocale barocco, operistico e liederistico. Singolare il concerto dell’Agape Ensemble (29 luglio) dal titolo Dall’opera al musical. Ma vi sarà anche l’opera  Il siciliano di Scarlatti e gli intermezzi buffi  in cantina, a cura di Luca Ambrosio con le straordinarie voci del soprano Paola Modicano e del tenore Salvo Fresta.

Non solo musica in questo festival, infatti il 23 luglio, con replica il 24, vi sarà un’attesa rappresentazione teatrale di Achille Campanile (In cima al campanile) con la regia di Manuel Giliberti. Un grande talento, la flautista Lisa Bini, vincitrice del 4° concorso internazionale Città di Siracusa, si esibirà il 19 agosto, accompagnata dai chitarristi Roberto Salerno e Marcello Cappellani. Invitati regolarmente nei più importanti festival chitarristici europei nel connubio che prende il nome di Duo Chitarristico di Siracusa, Cappellani e Salerno sono gli ideatori e realizzatori di  questa manifestazione, così come ormai da parecchi anni  anche di altri importanti eventi che hanno riscosso il plauso della critica e del pubblico.

L’orario d’inizio dei concerti è fissato per le 21.30.

Il concerto inaugurale , venerdi 20 alle ore 21.30, sarà l’apoteosi del tango, in cui compositori tradizionali quali Gardel o Rodriguez, si alterneranno agli esponenti drel “Nuevo tango” col suo inventore Astor Piazzolla su tutti. Gli interpreti sono senz’altro d’eccezione: la cantamte Graziella Alessi, raffinata interprete di ruoli operistici come di generi più leggeri, il chitarrista Alfredo D’Urso, musicista dalla rara sensibilità, e il percussionista Francesco Bazzano, vero e proprio punto di riferimento per i percussionisti siciliani.