Presentata ieri al Palazzo Comunale di Florida, Calura la settima edizione della Notte Bianca Floridiana in programma sabato 18 agosto a parte dalle 20,30. Col patrocinio del Comune di Floridia, la ProLoco ha organizzato la Notte più lunga dell’estate , un evento che ormai ha raggiunto un importante livello di popolarità con migliaia di presenze che arrivano a Floridia da ogni parte della provincia. Tutto pronto, insomma, per una notte ricca di spettacoli, arte, cultura, buon cibo e tanto divertimento. L’edizione di quest’anno vedrà l’esibizione di decine di artisti provenienti da ogni parte d’Italia, che renderanno il centro storico di Floridia una vetrina per i commercianti, le aziende e gli stessi cittadini della provincia. Da via Garibaldi a via Alfieri, da via Ariosto a via Pellico prenderanno vita oltre 20 attività e spettacoli dalle 20:30 fino a tarda notte. Ogni angolo del centro storico si animerà con vari live musicali, performance di artisti di strada; spettacoli di danza, esibizioni delle palestre floridiane, angoli dedicati all’arte, alle tradizioni, e ai più piccoli. Quest’anno sarà ospite anche il comitato provinciale Unpli Siracusa con la 3° Festa delle Proloco Siracusane e alle 20:30, l’inaugurazione degli stand dove ogni Proloco esporrà i propri prodotti tipici.

Sette gli spazi espositivi per i quali è stata chiesta la collaborazione di altre associazioni come Imago che proporrà una proiezione di immagini sulle rilevanze naturalistiche, architettoniche e geologiche del comprensorio Ibleo; o ancora l’Auser che all’interno di Palazzo Raeli ha organizzato una collettiva di pittura; un’area dedicata a una tradizione che sta particolarmente a cuore ai floridiani, come l’Ascensione, che consentirà un tuffo nel passato con l’auspicio di rivivere presto quelle emozioni. E ancora l’esposizione di moto e lo stand a cura del Movimento Old Sicilian Bikers , e un’esposizione d’arte di Daniela Cornelio e Maurizio Villari, lo stesso Villari intratterrà con una spettacolare trasformazione di un tronco d’albero in opera d’arte.

Tre i Buskers che si esibiranno: il trapezzista Riccardo Strano, il cui spettacolo è caratterizzato dalla combinazione di tratti della poetica classica con la sperimentazione contemporanea. Protagonista della scena è un poeta-artista che tra una performance acrobatica ed una di giocoleria, racconta in modo intimo e confidenziale, i suoi sogni più reconditi. Malleabile, ovvero il giocoliere Peppino Marabita, personaggio eccentrico, umorista e ironico intrattenitore di un elevata e coinvolgente comicità, che metterà in scena la parodia di sé stesso e del suo modo di vedere le cose, mostrando il lato comico che c’è in ogni uno di noi. E non poteva mancare uno spettacolo tutto al femminile con Clarilù De Rose e il suo spettacolo di danza col fuoco.

Due spazi saranno dedicati, invece, ai più piccoli: un’area non solo ludica ma anche educativa con la Fattoria didattica e con gli spettacoli del Magico mondo di Loris & Lucilla.

Sei le performance che intratterranno il pubblico: dai balli di gruppo agli spettacoli di contorsionismo alle migliori performance delle palestre floridiane, particolare attenzione allo swing con i maestri e gli allievi della scuola Lindy Hop di Catania che animeranno la loro postazione con i balli e gli abiti in stile; Enzo Mancuso uno degli ultimi pupari rimasti, con l’Associazione Carlo Magno che valorizzerà il salotto di via Crispi con il Teatro dei Pupi e uno spettacolo di cunti e canti.

Sei gli spettacoli musicali: i Class Rules Band progetto di musica rock blues rivisitata in chiave acustica che rende omaggio ai migliori artisti della scena internazionale del genere. La formazione è composta da Max Correnti alla voce, Salvo Zappulla e Saro Guarracino alle chitarre acustiche e Sebiano Failla che cura la sezione ritmica con cajon e percussioni. I 4 musicisti traendo spunto da innumerevoli influenze della tradizione british blues e folk blues americana, eseguono un repertorio che spazia da Eric Clapton a Jimi Hendrix, dai Creedence Clearwater Revival a Joe Cocker e Doobie Brothers e così via.

I Pinguini in frack che attingono a piene mani alla vastissima discografia swing italiana della prima metà del ‘900,  per riproporre molte tra le più belle canzoni di quel periodo. Lo stile elegante, vivace ed avvolgente della loro musica, fa si che siano bene accolti ed apprezzati nei teatri, nelle piazze,  nei jazz clubs e nelle numerose rassegne jazz e festival dello swing a cui i Pinguini hanno preso parte. La formazione base è costituita da 5 elementi: Giancarlo Ciaffaglione (voce), Salvo Tempio (sax), Raffaele Genovese (piano), Gioacchino Papa (contrabbasso) e Alfio Liberto (batteria). I Pinguini in frack suonano insieme da circa 10 anni e hanno pubblicato un disco nell’Aprile del 2017. Poi Gli Oblio, il cui progetto nasce nel 2016 come un comunissimo complesso liceale: una voce, due chitarre, un basso e una batteria. L’intento della band, oltre quello di divertirsi e divertire, è la sperimentazione e la fusione di generi per produrre brani poliedrici o riarrangiamenti alternativi. L’anno scorso è uscito il primo singolo dal titolo Burn the ash. Dopo mesi di stop, a breve, uscirà il secondo singolo, stavolta in lingua italiana, che verrà proprio presentato in occasione della notte Bianca di Floridia. Quindi CherylSoulSista, solista, una voce total black con una selezione musicale che spazia dal soul di Amy Winehouse al funk di James Brown, al reggae di Bob Marley. A chiudere la serata i QBeta e Jah Sazzah. I primi contano esibizioni live in tutto il territorio nazionale ed estero, le loro sonorità prendono le radici della cultura siciliana e si mischiano con la terra ocra d’Africa, di vento meticcio latino/americano, dei ritmi sanguigni dei Balcani, di solarità Mediterranea quindi, meglio ancora di “Sud” del mondo; musiche ricche di essenze e di umori del Sud . Tra le manifestazioni musicali alle quali hanno partecipato, citiamo: il tour in Russia nel 2013, in occasione dei festeggiamenti per anniversario città di Perm; il concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma nel 2011; la sigla del Giro d’Italia 2011 con il bano Faccio Festa composta da Peppe Cubeta e cantata da Paolo Belli, la trasmissione Viva Radio2, ospiti di Fiorello.

Infine sono 55 le attività commerciali e gli imprenditori che hanno creduto nel progetto della Notte Bianca 2018 e che “con grande fiducia verso la nostra associazione, generosità e lungimiranza hanno contribuito permettendoci di realizzare il nostro ambizioso progetto – affermano gli organizzatori -. Noi ci abbiamo messo cuore e impegno e loro hanno fatto in modo di concretizzarlo. “Calura” sarà una grande festa ma soprattutto sarà la festa di tutta la comunità floridiana. Abbiamo cercato di unire le forze di tutti quelli che si sono voluti spendere per la realizzazione di questo progetto, mettendo in campo il meglio e speriamo che il risultato possa essere all’altezza delle precedenti sei passate edizioni