Al via domani, venerdì 14 dicembre, la rassegna di Cinema Archeologico che si terrà a Siracusa, al Museo Paolo Orsi, fino a sabato 15 dicembre.

Saranno proiettati dei filmati portati a Siracusa dalla Fondazione del Museo Civico di Rovereto (TN), Fondazione nella quale la divulgazione scientifica, la multimedialità e le nuove tecnologie si intrecciano ormai da anni nelle loro attività quotidiane, per una full immersion nella storia, nell’arte, nell’archeologia, nelle culture del passato che tornano presenti con immagini spettacolari e suggestive su grande schermo.

Questo spettacolo avrà una splendida cornice, che la Regione siciliana e il Comune di Siracusa metteranno a disposizione accogliendo il pubblico nel salotto buono cittadino, il Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, guarda caso un roveretano.

L’associazione culturale, SiciliAntica sarà, nel suo piccolo, partecipe a tutto ciò per creare una sensibilità diversa nel costruire quella cultura di amore per il passato, di rispetto verso i “segni” lasciati da chi ha abitato, prima di noi, quei luoghi, contribuendo a far crescere la passione per la propria terra e il rispetto per la memoria del nostro territorio.

Il programma
a cura di Barbara Maurina

14 dicembre
La scoperta di Siracusa di Carlo Pacher 1993 – 55′
La prima edizione di questo film, con il titolo “Paolo Orsi, una vita per l’archeologia”, inaugurò nel 1990 a Rovereto la prima edizione della Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico e contestualmente il Convegno dedicato a “Paolo Orsi e l’archeologia del ‘900”. Nel documentario viene rivisitata l’imponente e fondamentale opera dell’archeologo roveretano in Calabria e in Sicilia, con particolare attenzione all’ambiente storico-archeologico di Siracusa, seconda patria di Orsi.

Il vaso François: il mito dipinto di Franco Viviani 2011 – 40′
Il vaso François, conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Firenze, viene per la prima volta raccontato in un audiovisivo di divulgazione scientifica. L’opera è uno dei capolavori dell’arte vascolare attica, celebre per le sue enormi dimensioni, ma ancora di più per l’armonia delle proporzioni e per la ricchezza della decorazione. Coniugando la precisione filologica al piacere della narrazione, con l’ausilio di ricostruzioni in 3D e di scene in animazione, il cortometraggio illustra nel dettaglio il complesso apparato decorativo del cratere, una vera e propria summa dei principali miti greci e una sorta di “catalogo” di dei ed eroi dell’antichità.

Demetra. Ragioni e luoghi di un culto in Sicilia di Maurizio Diliberto Paulsen 2004 – 46′
In questo documentario prodotto dall’Ente biennale di Archeologia di Enna, si spiega il nesso tra l’origine del culto della dea delle messi e la vocazione cereagricola dei territori siciliani e inoltre si documenta la diffusione del culto di Demetra nei principali siti archeologici della Sicilia (Siracusa, Morgantina, Enna, Agrigento, Selinunte). Il film presenta anche la drammatizzazione del Ratto di Proserpina, chiave di lettura necessaria per comprendere il culto di Demetra.

212 a.C. di Agostino De Angelis 2012 – 25’
Marco Claudio Marcello fu un condottiero audace e temerario che molte vittorie riportò sul campo di battaglia. Esperto nell’arte militare, era però anche amante della cultura e della letteratura greca. A Siracusa che minacciava di allearsi con i Cartaginesi, fu inviato dopo la morte di Ierone II, sovrano accorto che aveva reso la città ricca e potente. Il comandante romano, posto l’accampamento presso il tempio di Zeus Olimpio, assediò la città e la conquistò nel 212 a.C. Al suo destino furono legate anche le sorti di Eloro, Leontinoi e Megara, importanti città greche di cui sono ancora oggi visibili i resti archeologici.

15 dicembre
Tracce di Paolo Orsi di Massimo Valentinotti e Matteo Zadra 2010 – 40’
Paolo Orsi (1859-1935) è stato tra i fondatori dell’archeologia moderna. Nel corso della sua vita ha portato alla luce gran parte dei più importanti siti calabresi e siciliani. In particolare ha dato consistenza alla leggendaria civiltà dei Siculi, che abitava l’isola prima dell’arrivo dei coloni greci. Soffermandosi pazientemente a esplorarne le necropoli, Orsi si è portato coraggiosamente ai margini di quella civiltà perduta, recuperando i suoi caratteri originari e analizzandone la radicale differenza. L’avventura dell’archeologo è ripercorsa attraverso le parole dello stesso Orsi – le sue relazioni scientifiche, le corrispondenze, i diari – e ci propone uno sguardo inedito sullo stato attuale dei siti da lui scavati: un viaggio attraverso le città invisibili di Paolo Orsi.

Il vaso François: il mito dipinto di Franco Viviani 2011 – 40’

Demetra. Ragioni e luoghi di un culto in Sicilia di Maurizio Diliberto Paulsen 2004 – 46′

My Siracusa- Il Castello Maniace di De Domenico 2009 – 20’
Un viaggio nelle gloriose fasi storiche della città di Siracusa attraverso la vicenda di un monumento affascinante come il Castello Maniace. Le maestose opere dell’epoca classica e l’architettura sveva, imperiale, e bizantina, si fondono in un percorso che giunge ai giorni nostri attraversando l’età borbonica e dei Savoia, grazie al Castello voluto da Federico II di Hohenstaufen.