Concerto del pianista Giacomo Ronchini, domenica 3 febbraio 2019 alle 18 nella sala concerti di via Roma, 65 a Floridia.

Diplomatosi al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con il massimo dei voti e la lode, si è perfezionato con B. Petrushanskij e il Trio di Trieste. Ha esordito a soli tredici anni nel concerto K 414 di Mozart sotto la direzione di Daniele Gatti vincendo negli anni successivi le audizioni dell’Orchestra RAI e Pomeriggi Musicali con le quali esegue i Concerti di Mozart, Schumann, Liszt, Rachmaninoff. Fin da giovanissimo frequenta l’Accademia d’archi di Cremona dando il via a diverse formazioni cameristiche, dal Duo al Quartetto, che si impongono all’attenzione del pubblico delle più prestigiose stagioni concertistiche italiane ed estere, dalla Sala Verdi del Conservatorio di Milano al Keizersgrachtkerk di Amsterdam, alla Sala Lignea del Conservatorio di Stato di Kiev alla Purcell Room di Londra. Tra gli ultimi importanti riconoscimenti si ricordano l’invito da parte della Philarmonia Orchestra alla Royal Festival Hall di Londra, il diploma d’onore dell’Accademia Chigiana di Siena e il premio “Nuove Carriere” organizzato dal CIDIM-Unesco. Il suo disco “Mozart in Paris” è stato scelto da Radio 3 tra le novità più interessanti del 2012. Il suo amore per la musica a tutto tondo lo porta negli ultimi tempi a spaziare con nuovi progetti solistici a nuovi arrangiamenti e riletture delle musiche di Antonio Carlos Jobim. I suoi due dischi dedicati alla bossa-nova, “Andorinha” e “Stones and Flowers”, suggellano un connubio con il musicista brasiliano particolarmente interessante, seguito dapprima dall’album “Self-portrait” poi da “Forse un giorno” e “So Slow, so long” pubblicati da Casa Musicale Eco ed editi da Da Vinci Publisher.

In programma, per il secondo appuntamento del Cartellone 2019 degli Amici della Musica di Floridia, brani di A. C. Jobim e G. Ronchini.

Il concerto è patrocinato dalla Regione siciliana, assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo.