Un week-end tutto da ridere in provincia di Siracusa. Tre appuntamenti imperdibili con la comicità collaudata de Il Teatro dei Saitta. S’inizia oggi, venerdì 15 febbraio, alle 21, con il maestro Salvo Saitta impegnato al CineTeatro King di Palazzolo con Il malato immaginario di Moliere, un classico della tradizione francese adattato in dialetto siciliano. La compagnia guidata dal figlio Eduardo sarà invece in scena sabato 16 e domenica 17, rispettivamente all’Auditorium comunale Del Buono (alle 21) e al Teatro Teamus di Canicattini Bagni (alle 18) con Alta infedeltà commedia moderna che dopo la tournée nazionale ha ripreso il suo viaggio in Sicilia.

Salvo Saitta ne Il malato immaginario interpreterà un classico del teatro d’autore, una commedia immortale, come il suo protagonista: Argante, un ipocondriaco capace di spendere tempo e danari per la prevenzione delle sue fantomatiche malattie. L’uomo, senza curarsi del volere della figlia, a causa della sua mania tenterà perfino di dare in sposa la ragazza a un medico, non curandosi della volontà della giovane, innamorata di un suo coetaneo. In questo suo capolavoro Moliére seppe fare di un elemento esteriore, l’ossessione per la malattia rappresentato da purghe, clisteri e salassi, un segno di una più profonda malattia dello spirito, senza mai tuttavia rinunciare ai vigorosi meccanismi del comico in una delle più “terenziane” delle commedie.

Eduardo Saitta rappresenterà d’altra parte la modernità appunto, con l’esilarante piéce Alta infedeltà. La storia, ambientata nei giorni nostri, racconta infatti della coppia composta da Marco e Diletta messa a dura prova da una serie di imprevisti e fraintendimenti. Ma il garbuglio non finisce qui. All’interno dello spettacoli infatti anche il single Luca, interpretato da Eduardo Saitta, si renderà protagonista di una vicenda parecchio pericolosa. Amico di vecchia data della coppia, Luca proverà ad approfittare della crisi fra i due per insinuarsi nel loro matrimonio, provando a conquistare Diletta con i mezzi più imprevedibili e curiosi. A condire il tutto la presenza di Elettra, stravagante amica della moglie, tipica svampita dal fare sopra le righe.