Accolto dal vescovo e da sindaco di Noto un discendente del santo patrono della città e della diocesi, che presenta a palazzo Landolina di Santalfano il suo romanzo che offre uno spaccato della società della politica tra Guelfi e Ghibellini nella Piacenza degli inizi del XIII secolo terra d’origine di Corrado Confalonieri Nobile Guelfo divenuto Santo e la sua venuta in Sicilia sotto un Re Federico III d’Aragona che proteggeva chi predicava la povertà.

Oltre l’autore Corrado Occhipinti Confalonieri saranno presenti altri esponenti della famiglia Confalonieri di Piacenza.

Appuntamento sabato 16 febbraio alle 17 con la presentazione del libro La moglie del Santo.